Casorate, telone sradicato: «Il sindaco si scusi. Qualcuno poteva farsi male»

casorate telone sradicato

CASORATE SEMPIONE – «Chiedesse scusa ai casoratesi invece di gloriarsi del lavoro degli altri». Il Partito democratico attacca il sindaco di Casorate Sempione, Dimitri Cassani, tre giorni dopo il forte vento che ha causato il distacco del telone che ricopre la facciata dell’ex municipio di piazza Mazzini a Casorate. Secondo il capogruppo d’opposizione, Tiziano Marson, bisogna soltanto ringraziare la fortuna se qualcuno non si è fatto male. E invece il primo cittadino si è limitato a ringraziare i volontari che, nonostante fosse domenica, sono subito intervenuti con il cestello a rimuovere il maxi-telo penzolante.

Qualcuno poteva farsi male

Sulla regolarità del telone ci fu nel 2016 un durissimo scontro tra maggioranza e opposizione che ora il Pd riporta d’attualità. «E’ veramente una cosa fuori dal mondo quanto scrive Cassani su Facebook», dice Marson. «Invece di ringraziare la buona sorte che nessuno si è fatto male ha pure da ridire. In questo caso non c’entra nulla essere di centrodestra  o di centrosinistra, semplicemente è da folli amministrare un ente pubblico sperando nella buona sorte e, alla mal parata, correre ai ripari».

Chiedere scusa

Secondo Marson, il telone che da San Tito 2016 copre la facciata dell’ex municipio in attesa di riqualificazione è «una struttura che doveva essere temporanea, lasciata lì per tre anni senza che nessuno si sia mai preoccupato di verificarne lo stato di conservazione. E’ un atteggiamento da irresponsabili, chiedesse scusa ai casoratesi invece di gloriarsi del lavoro degli altri».

casorate telone sradicato – MALPENSA24