Code e assembramenti al poliambulatorio di Cardano. «Intervenga il sindaco»

Coronavirus assembramenti poliambulatorio Cardano

CARDANO AL CAMPO – Sarebbe paradossale ammalarsi dove ci si va per curarsi. Eppure da giorni si formano lunghe code e assembramenti al poliambulatorio di Cardano al Campo, costituendo un serio pericolo per la salute non solo dei pazienti ma anche degli stessi medici che svolgono il proprio prezioso lavoro. E’ la lista di opposizione, “Cardano è”, a denunciare pubblicamente quanto sta avvenendo, chiedendo l’immediato intervento del sindaco Maurizio Colombo.

Prescrizione in farmacia

«Ci siamo permessi di rivolgere al sindaco Maurizio Colombo un suggerimento operativo che a nostro avviso potrebbe aiutare a superare il problema», spiega il gruppo politico rappresentato in consiglio comunale da Paola Torno e Massimo Poliseno. «In particolare abbiamo consigliato al sindaco di consentire che la prescrizione di farmaci pervenga direttamente alle farmacie senza, quindi, che il paziente debba recarsi in ambulatorio per il ritiro. Ci pare una soluzione sensata e ragionevole, specie in un momento come quello attuale in cui è necessario limitare il più possibile ogni tipo di assembramento al fine di impedire al virus Covid-19 di diffondersi».

Serve un intervento celere

Secondo i rappresentanti di “Cardano è”, in un momento difficile come quello attuale siamo tutti chiamati a collaborare al fine di uscire al più presto e nel miglior modo possibile dall’emergenza che stiamo affrontando. «È proprio in quest’ottica di collaborazione che ci siamo sentiti di presentare la proposta illustrata. Speriamo, pertanto, che questa possa trovare il celere e pronto accoglimento da parte del signor sindaco di Cardano al Campo».

Coronavirus assembramenti poliambulatorio Cardano – MALPENSA24