Coronavirus e diabete, all’ospedale di Tradate teleconsulenze pediatriche

coronavirus diabete tradate ospedale

TRADATE – L’emergenza coronavirus ha di fatto messo in secondo piano le patologie che non riguardano la Covid-19. Ma nessuna di essa è scomparsa, anzi. Molti pazienti hanno evitato di accedere agli ambulatori ospedalieri, altri, in lista d’attesa per interventi operatori o cure diverse, sono stati invitati a posticipare gli appuntamenti. Una situazione appunto d’emergenza, che però non ha fermato del tutto la normale attività. E’il caso dell’ambulatorio di diabetologia pediatrica dell’ospedale Galmarini di Tradate che ha predisposto la teleconsulenza per le famiglie dei bambini con diabete di tipo 1. Lo rende noto Lia Volontè, presidente AGD Varese (Associazione Giovani Diabetici), in un comunicato. Eccolo.

Le dottoresse Lucia Guerraggio e Silvia Zonca, che conducono l’ambulatorio di diabetologia pediatrica della SC di Pediatria e Nido dell’Ospedale Galmarini di Tradate, diretta dalla dottoressa Anna Bussolini, hanno attivato dal 14 di aprile una mail ( adp.tradate@asst-settelaghi.it ) e un numero di telefono (0331817 419 – 416) per seguire i bambini e i ragazzi con diabete, già in cura presso l’ambulatorio.

Con questi mezzi si possono continuare a seguire, anche visionando la documentazione per via telematica, coloro che hanno bisogno di controlli periodici e che, in questo momento, hanno difficoltà e/o timore a recarsi in ospedale per effettuarli.

Questi recapiti sono anche a disposizione dei Pediatri e dei Medici di Famiglia per consulenze anche nel sospetto di un esordio di diabete perché ricordiamoci che il diabete di tipo 1 può avvenire anche in questo periodo di emergenza coronavirus e una sua diagnosi tempestiva previene un esordio che altrimenti potrebbe essere drammatico.

coronavirus diabete tradate teleconsulenze – MALPENSA24