Crisi Pro Patria? Javorcic si consola col gioco: “Ne usciremo più forti”

crisi pro patria javorcic

BUSTO ARSIZIO – Quattro sconfitte consecutive, l’ultima per mano della Pro Vercelli corsara di misura allo “Speroni”; un calendario da brividi, con la trasferta di campionato di mercoledì (ore 20.30) a Novara prima della gara casalinga di domenica prossima (ore 16.30 allo “Speroni”) con un’altra corazzata del girone, il Piacenza; un attacco che non segna da 255′, dalla rete di Le Noci in quel di Pontedera contro la Carrarese; ed una difesa che ha sempre subito gol (otto in cinque gare), per la prima volta anche nel primo tempo; e come se non bastasse, il pubblico che rumoreggia con gli ultras al di fuori degli spogliatoi a far sentire il proprio dissenso (parlare di contestazione è probabilmente eccessivo).

Javorcic scaccia la crisi

In questo contesto che farebbe pensare ad una crisi vera e propria, di risultati sicuramente, ma non di gioco oggettivamente, il tecnico Ivan Javorcic (foto GioGara) preferisce guardare il bicchiere mezzo pieno: “So che la sconfitta è sempre difficile da digerire ed accettare, ma la squadra è viva e combattiva: e le prestazioni lo testimoniano. Aver messo in difficoltà un avversario che lotta per la promozione, costringendolo a cambiare modulo e atteggiamento per difendere il risultato, dimostra che siamo sul pezzo. Continuando a giocare così ci tireremo fuori da questa situazione, ne sono convinto. Questo è il calcio: bisogna saperlo reggere ed assorbire: da questo momento, ne usciremo più forti“.

crisi pro patria javorcic MALPENSA24