Delegazione RSU Pensotti incontra commissario Cirelli in Comune a Legnano

legnano pensotti commissario comune

LEGNANO – Si è svolto oggi, martedì 5 novembre, in Comune a Legnano, un’ora prima della cerimonia di consegna delle benemerenze civiche, l’incontro con il commissario prefettizio Cristiana Cirelli richiesto da una delegazione di ex lavoratori Pensotti FCL giovedì scorso, in occasione di un mini-presidio all’ingresso del municipio (nella foto). «Ho raccontato brevemente al commissario – spiega Franco Lizzi della RSU Pensotti FCL – la storia dell’azienda che è finita con il licenziamento collettivo dei 37 lavoratori rimasti sugli oltre 145 di un tempo e con 25 lavoratori e rispettive famiglie che non hanno sbocchi futuri e sono letteralmente in mezzo alla strada, anche se andranno in NASPI».

Lizzi: «Azienda storica fallita nel silenzio di tutti»

«Ho fatto presente – prosegue Lizzi – che nel silenzio assoluto e nell’abbandono, anche se loro dicono di no, dei sindacati, Legnano ha perso un’azienda storica, fallita con un buco di bilancio di 55,8 milioni di euro creatosi in pochi anni, nonostante la Pensotti avesse sempre lavorato e disponesse ancora di commesse. Purtroppo è passata di proprietà di un gruppo, il Gruppo Sices, che ha portato al suo fallimento, come a quello di altre aziende in Italia. Le banche hanno chiuso i “rubinetti” alla Pensotti che non ha più potuto prendere ordini. Se la Pensotti fosse uscita dal gruppo, sarebbe ancora viva».

Dal commissario Cirelli interesse e incoraggiamento ai lavoratori licenziati

Lizzi ha quindi ribadito la propria delusione nei confronti dei sindacati che, a suo dire, «non hanno voluto scontrarsi con l’azienda, poiché il presidente del consiglio di amministrazione e rappresentante dell’impresa era l’ing. Alberto Ribolla, già presidente di Confindustria Lombardia. Il commissario Cirelli, chiaramente senza promettere niente, mi ha assicurato che farà quanto possibile nei suoi poteri per i lavoratori. Ci siamo ringraziati reciprocamente – conclude Franco Lizzi – e ci ha augurato, anche se la situazione è quella che è, di trovare presto un’occupazione».

legnano pensotti commissario comune – MALPENSA24