Finti venditori porta a porta allontanati dalla polizia locale di Samarate

truffe gallarate questura

SAMARATE – Sono stati identificati e allontanati dalla polizia locale finti venditori porta a porta. Le loro intenzioni, con ogni probabilità, erano assai diverse. E’ successo venerdì scorso ma è stato reso noto soltanto ora dall’assessore Vito Monti durante la presentazione dell’incontro sulla sicurezza e contro le truffe dedicato agli anziani che si terrà martedì 2 ottobre alle 15.30 all’oratorio di Cascina Elisa.

I finti venditori

I finti venditori porta a porta si spacciavano per dipendenti di una società municipalizzata specializzata nella fornitura di energia elettrica. Ma non era così. Sono stati avvistati nelle vie Diaz, Del Carro e Roma finché non è arrivata una pattuglia dei vigili intimando loro di non fare più ritorno in città. Il loro era il classico modus operandi dei truffatori che provano a entrare con una scusa nelle case delle persone anziane per poi sottrarre gli oggetti di valore custoditi all’interno.

Un incontro contro le truffe

La faccia pulita, la gentilezza oltre ogni limite e un tesserino di riconoscimento, ovviamente fasullo, sono i tre principali tratti distintivi del truffatore medio, categoria sicuramente deplorevole ma di certo non priva di fantasia. Per arrivare all’obiettivo, se ne inventano una diversa ogni volta. Nell’incontro di formazione dedicato a tutti gli over 65 organizzato dall’amministrazione comunale in collaborazione con la compagnia dei carabinieri di Busto Arsizio verrà spiegato come difendersi e cosa fare quando suona al campanello uno sconosciuto. I relatori saranno il luogotenente Angelo Rivista e, salvo impedimenti professionali dell’ultima ora, il capitano Marco D’Aleo. Samarate non è immune dalle truffe porta a porta, ha reso noto l’assessore Monti, ma i casi denunciati nelle piccole città, dove le relazioni di vicinato resistono, sono molto meno rispetto ai grandi centri abitati. Vietato però abbassare la guardia.

finti venditori samarate – MALPENSA24