Basket, coach Gabriele Donati carica la Robur Varese: “in campo per vincere”

Basket serieB Robur Sangiorgese Legnano
Gabriele Donati (coach Robur Varese)

VARESEGabriele Donati, il nuovo coach della Robur Varese, è un prodotto della cantera della polisportiva di via Marzorati. Cresciuto in gialloblù prima come giocatore e poi come tecnico, nelle ultime due stagione ha guidato il miracolo-Castronno in serie C Silver. Suoi assistenti saranno Andrea Manetta (negli ultimi cinque anni capo allenatore in C Silver a Luino) e Andrea Mai (che arriva da una lunga militanza alla Valceresio). Uno staff tecnico giovane e completamente rinnovato, all’insegna della roburinità. Così come la prima squadra di serie B, che punterà sullo “spirito Robur”.

Un onore e un privilegio

Per me è un onore e un privilegio essere arrivato in così poco tempo alla prima squadra. Era sicuramente nei miei obiettivi, ma la chiamata di giugno è stata per me una piacevolissima sorpresa. Mi sento pronto e carico per questa nuova avventura. Sarà un percorso stimolante e diverso rispetto ai campionati regionali, cambierà il mondo, ma le persone sono sempre persone, al di là degli status da “professionisti” o da “dopolavoristi”. Io e il mio staff partiamo da questo concetto per poi assemblare la squadra in palestra.

La nuova squadra

Sono molto contento della squadra che siamo riusciti a mettere insieme, poi il campo darà la sua risposta. Sulla carta abbiamo realizzato un progetto coerente con i discorsi affrontati con i dirigenti, soprattutto in una situazione come quella odierna, dove o hai il magnate oppure devi fare di necessità virtù, facendo crescere al meglio i tuoi ragazzi. Il nostro “ombrello” sarà la presenza di chiocce come Allegretti e Pilotti. Poi conto molto su Maruca, che è nella sua piena maturità cestistica e che conosco sin da bambino: quest’anno sarà chiamato a fare un ulteriore salto di qualità nel percorso di crescita personale e sportivo, lo aspettiamo da protagonista insieme a Spatti. Somaschini è un ritorno a casa, arrivato al momento giusto per sbarcare per la prima volta in B in maglia Robur. Dal Ben è un ragazzo sottovalutato, ma che ha giocato con la Valceresio partite importanti e che ci potrà dare un contributo importante in allenamento e anche in partita. Trentin c’era già e quest’anno deve affermarsi, aggiungendo costanza ad un prospetto fisico e atletico importante come il suo. Librizzi e Virginio saranno in doppio tesseramento con la serie A e hanno due profili molto interessanti per la categoria, tanto che ci avrei puntato a prescindere dalla collaborazione con la Pallacanestro Varese: Librizzi lo avevo già valutato in C Gold e Virginio potrà crescere ulteriormente in un campionato duro come la B. Gaye completerà il pacchetto del reparto lunghi, ha fatto bene in C Gold, ora deve crescere in un contesto superiore e sarà chiamato a dare il suo contributo per caratteristiche fisiche e per ruolo. Ai 10 aggiungeremo poi il “talentino” Macchi (attualmente impegnato con la Under 18 della Svezia) e le promesse Magugliani e Sorrentino.

Il girone A

Secondo me il girone A è molto equilibrato, con tante squadre nella fascia intermedia: cito Pavia, Vigevano, Legnano, noi, Alba, Oleggio, le toscane e la Sangio. Omegna ha costruito un roster molto intrigante spendendo meno e inserendo giovani interessanti, mentre il College Borgomanero può essere una sorpresa. Non vedo squadre materasso, forse il livello è un filo inferiore all’altro girone che coinvolge la Lombardia orientale, ma siamo comunque ad alti livelli.

Gli obiettivi

Io vorrei incominciare step by step. Andremo in campo per vincere tutte le partite, sperando di raggiungere la salvezza quanto prima e poi vedremo cosa dirà il campo. Il mantenimento della categoria è la priorità, però voglio far passare ai ragazzi il concetto che agli avversari non bisogna mai regalare niente e che li dovremo far sudare dal primo all’ultimo minuto. Anche questo è “spirito Robur”. Se poi saranno più bravi di noi vinceranno, ma noi ci impegneremo al massimo. Per fortuna il bello dello sport è che non sempre vince quello che sulla carta è considerato il più forte.

Basket, è Gabriele Donati il nuovo coach della Robur Varese

Gabriele Donati Robur Varese – MALPENSA24