Pignataro (Pd): «Polemiche inutili da FI. Ai Gallaratesi servono aiuti concreti»

Coronavirus Pignataro Pd Gallarate

GALLARATE – «Le chiacchiere stanno a zero, ai cittadini servono fatti e aiuti concreti». Giovanni Pignataro, capogruppo del Pd a Gallarate, replica a stretto giro alle dichiarazioni di Calogero Ceraldi (Forza Italia) che, di fatto, hanno rotto in meno di 48 ore il patto bipartisan siglato in conferenza capigruppo per trovare assieme – maggioranza e opposizioni unite – le misure economiche più idonee per sostenere le famiglie e le imprese di Gallarate una volta terminata l’emergenza sanitaria in corso.

Chi è lo scorretto?

Ceraldi non ha gradito la conferenza stampa indetta ieri dalle opposizioni (eccezion fatta per Gallarate 9.9), giudicata di fatto una «scorretta» fuga in avanti per fare propaganda politica. Ma siccome Pignataro non ha alcuna intenzione di passare per scorretto, spiega che il documento presentato pubblicamente era stato già trasmesso ai consiglieri di maggioranza e al sindaco Andrea Cassani ancora prima della capigruppo. Ma non solo. L’esponente dem fa sapere che in quella riunione aveva espressamente detto che il giorno successivo avrebbe pubblicato il pacchetto di proposte, senza trovare il disappunto né del sindaco Andrea Cassani né del presidente del Consiglio comunale Donato Lozito o di chiunque altro.

Polemica inutile

Per questo motivo, «lette le dichiarazioni del consigliere Ceraldi, il gruppo del Pd comunica di non volere scadere in una polemica inutile e infondata, ma di attendere le proposte del gruppo di Forza Italia per rilanciare Gallarate dopo la quarantena».

gallarate giovanni pignataro pd – MALPENSA24