Forestazione urbana e aiuto per l’ambiente: le proposte del Pd di Gallarate

gallarate pd forestazione urbana

GALLARATE – Cambiamenti climatici e idee concrete per aiutare l’ambiente: le proposte del Pd all’attenzione del consiglio comunale gallaratese. La nuova proposta riguarda l’adozione di un ‘Piano per la forestazione urbana’ che da qui al 2030 veda incrementare in maniera notevole la presenza di alberature nel territorio del comune.

Forestazione urbana contro “l’isola di calore”

«La crescita degli alberi, oltre ad assorbire anidride carbonica dall’atmosfera, consente di mitigare le temperature estreme e di annullare l’effetto noto come ‘isola di calore’, un aumento di temperatura che si determina negli spazi eccessivamente urbanizzati come quello gallaratese, riducendo il fabbisogno di energia per il condizionamento; consente inoltre di trattenere l’umidità dei suoli e di controllare gli effetti degli eventi meteorologici estremi – si legge in una nota diffusa dai Dem di Gallarate –  Gli alberi in città rendono poi gli spazi urbani più belli, piacevoli e vivibili: le attività di forestazione possono costituire un momento di ripensamento e riqualificazione per spazi pubblici e vie residenziali. A questo scopo è necessario che il Comune si impegni a individuare le aree dove sia possibile piantare nuovi alberi, coinvolgendo sponsor privati anche per quanto riguarda il finanziamento del piano».

Coinvolgere le scuole

Non solo: il partito Democratico punta a coinvolgere i più giovani. Che rappresentano il futuro. «Riteniamo inoltre che sia necessario coinvolgere le scuole di ogni grado in attività di sensibilizzazione sull’importanza della conservazione degli ecosistemi boschivi e sul ruolo delle piante nella protezione della biodiversità: a tale proposito ricordiamo che la legge prevede che il 21 novembre di ogni anno si celebri la Giornata nazionale degli alberi, durante la quale crediamo si possano svolgere attività di alto valore simbolico come la messa a dimora degli alberi dei nuovi nati».

Impianti fotovoltaici e biciclette

Una seconda proposta riguarda l’introduzione di meccanismi che consentano di realizzare, senza oneri per la Città, impianti fotovoltaici sulle coperture degli edifici comunali.
«Ricordiamo che nei mesi passati il Pd ha presentato la mozione ‘per aderire alla dichiarazione di emergenza climatica’, approvata dal Consiglio Comunale il 26 settembre scorso, e che fra le altre cose impegnava il sindaco a ‘incentivare in tutte le forme possibili le iniziative per la riduzione delle emissioni e per l’introduzione di energie rinnovabili’, e la mozione ‘per l’incentivazione del consumo sostenibile di acqua potabile e per la riduzione della plastica in comune e nelle scuole’ (quest’ultima promossa dalla nostra consigliera Anna Zambon, a cui è seguito un effettivo impegno del Comune in questo senso)», prosegue il comunicato. «Ricordiamo infine che le mozioni per una ‘Gallarate città amica delle biciclette‘ (protocollata il 12 febbraio 2017) e per ‘L’incentivazione della mobilità sostenibile’ (che doveva essere discussa in Consiglio Comunale il 7 Novembre scorso) attendono ancora di essere esaminate: a tale proposito, per evitare ulteriori rinvii, abbiamo fatto formale richiesta di convocazione delle commissioni competenti affinché si possa discutere anche di questi argomenti».
gallarate pd forestazione urbana – MALPENSA24