Gallarate, preso il rom re della truffa: si era nascosto in Francia

gallarate rom truffa

GALLARATE – Preso l’ultimo componente della banda specializzata nella truffa dell’armadio. L’uomo, 32 anni, rom di origine serba, è stato arrestato dagli agenti della polizia francese dopo quasi due anni di latitanza. Quando nel dicembre 2016, infatti, la polizia italiana aveva fatto scattare le manette ai polsi dei suoi 8 complici, tutti rom di origine serba, il trentaduenne era riuscito a fuggire nascondendosi a quanto pare in Francia. La banda aveva base fissa a Gallarate: l’indagine fu coordinata dalla procura di Busto Arsizio.

Le vittime adescate online

Secondo gli inquirenti il gruppo è responsabile di decine di truffe ai danni di facoltosi imprenditori messe a segno nelle province di Varese e di Milano. Il trentaduenne, nello specifico, adescava le vittime designate su internet. Il gruppo proponeva a chi se lo poteva permettere di acquistare vecchi monili in oro, gioielli dal valore considerevole, a cifre decisamente superiori a quelle di mercato. I gioielli, però, venivano pagati con soldi falsi.

Gioielli veri denaro falso

Per ingannare la vittima veniva messo in campo il trucco dell’armadio. I truffatori organizzavano un incontro con il ricco malcapitato in hotel di lusso di solito a Milano. Ovviamente i truffatori si spacciavano come rappresentanti di una esclusiva società di compravendita di preziosi. Alla vittima, al momento dello scambio denaro-gioielli, venivano mostrate banconote vere. Si parla di svariate migliaia di euro. Le banconote venivano poi riposte in un armadio di medie dimensioni mentre i truffatori analizzavano i preziosi da acquistare. Nascosto in un doppio fondo dell’armadio c’era un complice molto minuto e di bassa statura che, di nascosto, sostituiva il denaro vero, appena mostrato al malcapitato da spennare per rassicurarlo, con banconote fasulle. La vittima veniva pagata in carta straccia accorgendosi della truffa quando ormai era troppo tardi. Anche l’ultimo appartenente alla banda si trova adesso in carcere.

gallarate rom truffa – MALPENSA24