Taglio del nastro alle De Amicis, ora Gorla Maggiore ha una scuola green

gorla maggiore scuola

GORLA MAGGIORE – La scuola elementare De Amicis non è nuova, ma quasi. Grazie agli interventi di riqualificazione che hanno permesso di cambiare completamente il volto di questo edificio e di renderlo moderno, al passo coi tempi e soprattutto dotato di una serie di soluzioni eco compatibili e green. E questa mattina, insieme al sindaco Pietro Zappamiglio e ai bambini che frequentano le elementari di Gorla Maggiore si è tenuto il taglio del nastro.

C’erano, oltre alle forze dell’ordine, anche il presidente della Provincia di Varese Emanuele Antonelli, alla sua prima uscita ufficiale nel sud della provincia, il consigliere provinciale al Territorio Marinella Colombo, il deputato Leonardo Tarantino, gli europarlamentari Lara Comi e Massimiliano Salini e il dirigente dell’ufficio scolastico di Varese Claudio Merletti. Tutti riuniti nella nuova palestra per inaugurare un’opera, che insieme al recupero di Palazzo Terzaghi, rappresentano le due grandi scommesse del mandato Zappamiglio.

Prima degli inni d’Italia e d’Europa, cantati dai ragazzi, il sindaco ha fatto gli onori di casa illustrando gli interventi fatti: «Abbiamo investito 1 milione e 300 mila euro nel recupero di questa scuola che ora ha nuovi serramenti, una miglior efficienza energetica, pavimentazione rinnovata, l’illuminazione a led e una palestra che rappresenta un po’ il fiore all’occhiello del risultato ottenuto». Zappamiglio ha anche un po’ “bacchettato” lo Stato, «perché un Comune virtuoso come il nostro ha grandi potenzialità economiche, ma non la possibilità di investire. Questa scuola è stata pagata con fondi comunali. Spero che una parte dell’investi ci venga restituita per la qualità degli interventi. Ma il punto non è questo. Lo Stato deve dare la possibilità a chi può, a chi ne ha la capacità, di investire e far crescere la propria comunità. Noi, in questo mandato di amministrazione,  faremo opere per un totale di 12 milioni di euro».

Tutte le personalità politiche presenti poi hanno colto al volo di avere di fronte una platea speciale. Quasi del tutto composta da bambini e ognuno ha preferito ai discorsi tradizionali, interventi più smart. E così il presidente della Provincia Antonelli ha saputo strappare un applauso spontaneo ai piccoli e anche Lara Comi e Massimiliano Salino hanno interagito con gli alunni.

Il tutto seguito dalla benedizione di don Valentino Viganò. E prima del ritorno alle lezioni dei piccoli il sindaco Zappamiglio ha consegnato un riconoscimento a tutte le maestre che negli ultimi anni sono andate in pensione.

 

gorla maggiore scuola – MALPENSA24