Hammond di Marnate, Astuti: «In Regione affronteremo la crisi insieme»

hammond marnate astuti

MARNATE – «Massima solidarietà ai lavoratori della Hammond che affrontano una crisi inaspettata e gestita in modo discutibile dalla proprietà. Siamo ovviamente preoccupati della piega che la vertenza sta prendendo e come commissione attività produttive del Consiglio regionale diamo la massima disponibilità ad incontrare i lavoratori in tempi rapidi, per ragionare insieme su ciò che la Regione può e deve mettere in campo per affrontare questa crisi». Lo dichiara il consigliere regionale del Pd Samuele Astuti, consigliere segretario della commissione attività produttive del Consiglio regionale, in merito agli ultimi sviluppo della crisi della Hammond di Marnate.

Si va in Regione

Ieri, lunedì 4 febbraio, l’ultimo incontro tra le parti, proprietà e sindacati, si è rivelato un flop. Di fatto un compratore c’è, ma i canadesi, proprietari del gruppo che comprende anche la ex Trasformatori Marnate, starebbero prendendo tempo. Nessun accordo raggiunto: la questione, ora si trasferirà in Regione Lombardia. Qui le parti esporranno le loro ragioni. I 40 lavoratori della Hammond sono stati licenziati il 18 dicembre scorso, quando la società ha annunciato la decisione di dismettere l’attività, due ore dopo aver ricevuto il tradizionale cesto natalizio. La speranza di un compratore ha spinto i lavoratori a tornare in fabbrica il 7 gennaio per rispettare i tempi di consegna delle ordinazioni ancora da consegnare (ce ne sono per almeno altri 4 mesi). Univa ha censurato il comportamento della Hammond.

hammond marnate astuti – MALPENSA24