Le buche nelle strade e le aziende di Cardano. Sempre più sole

aziende cardano campo

Siamo stati contattati dai dipendenti di una delle aziende che hanno sede in fondo a via Giovanni XXIII e via Vesuvio a Cardano al Campo, alle spalle della Galdabini Spa. In quell’area, oltre alla Galdabini, ci sono Locauto, Dnata, Air Food e Travel Parking.
Lo stato del tratto di strada in quell’area lo potete vedere nelle foto, voragini di 1,5/2 metri di diametro con profondità che supera i 20 centimetri. Considerando che l’illuminazione pubblica è fatiscente, i dipendenti e i visitatori che circolano nelle ore più buie della giornata o di notte, rischiano seri danni alle automobili.
Consideriamo che in quest’area lavorano alcune centinaia di persone e quasi tutte usufruiscono dei parcheggi in strada, recentemente è diventato veramente difficile circolare e parcheggiare.
Il Comune è da anni che non si cura dell’asfaltatura, ormai è diventata terra di nessuno, gli imprenditori della zona sono costretti a sistemare per proprio conto il pezzo di strada davanti alla proprietà e a gestire il verde pubblico in modo che non diventi una giungla.
Tra tutti questi disagi non riusciamo ancora a spiegarci come mai l’area standard messa a disposizione della Galdabini Spa, che doveva essere destinata a parcheggio pubblico, sia ancora transennata e non ancora fruibile dai lavoratori e dai visitatori delle aziende qui presenti.
Teniamo conto che per il tipo di attività qui circolano, oltre alle centinaia di auto al giorno che si recano al parking, molti autocarri e addirittura bisarche che spesso fanno fatica a manovrare.
Intanto l’assessore alla partita Elena Mazzucchelli, che oltre due anni fa andava fiera del risultato portato a casa con l’ampliamento e riqualificazione dell’azienda Galdabini, oggi è latitante, come lo è stato per oltre 4 anni. Non è in grado di supportare, nemmeno di ascoltare, le aziende che chiedono solamente di poter lavorare in condizioni decorose.
Ciliegina sulla torta, qui non si presenta mai nessuno dell’azienda pubblica a raccogliere le foglie cadute dagli alberi e a controllare lo stato di sicurezza degli alberi.
Non si può sempre pesare sulla buona volontà dei cittadini e delle imprese. Il Comune deve erogare un servizio, non solo raccogliere imposte in cambio di fumo.
Ma probabilmente, con un sorriso ironico sulle labbra, potremmo dire che l’assessore e forse anche il sindaco Angelo Bellora, non sanno nemmeno che in quest’area ci sono tutto queste aziende.

Forza Italia Cardano al Campo

aziende cardano campo  

aziende cardano campo – MALPENSA24