Leggi razziali, stasera un concerto. Antonelli: «Busto non è indifferente»

leggi razziali antonelli

BUSTO ARSIZIO – Un concerto per la memoria, per non dimenticare la storia, anche la più buia del nostro Paese.

Nella sala del consiglio comunale Angelo Castiglioni, oggi, venerdì 23 novembre alle ore 18, si svolgerà un concerto promosso da JCI International Varese, Musikademia e Amici del Tempio Civico, con il patrocinio dell’Amministrazione, in particolare dell’assessorato alla Cultura,  in occasione dell’ottantesimo delle leggi razziali.

Come già affermato dal sindaco Emanuele Antonelli in occasione del consiglio di martedì, «Busto non è indifferente alle date, come tutto il lavoro di valorizzazione della memoria fatto in questi anni e in questi mesi testimonia». Gli istituti scolastici superiori (Licei Crespi, Tosi, Candiani, ITE Tosi, IPC Verri e Istituti Olga Fiorini) hanno dato vita, infatti, a seguito della positiva esperienza degli anni scorsi, a un tavolo di lavoro dedicato alla memoria che coinvolgerà gli studenti nelle celebrazioni delle date più significative, con il coordinamento dell’amministrazione, e in particolare del Gabinetto del sindaco e dell’assessore all’Educazione Gigi Farioli.

“Il tavolo ha proposto un progetto, che si intitola “La storia ci appartiene”,  – ha ricordato Antonelli –, ha una durata biennale e nei giorni scorsi è già stato portato all’attenzione delle associazioni che da sempre si occupano di mantenere viva la memoria, con l’intento di avviare collaborazioni virtuose sia per le scuole e i giovani, sia per le associazioni. Da sempre ripeto che le celebrazioni senza giovani hanno poco senso e che è necessario fare rete per ottimizzare obiettivi e risorse e mettere in comune conoscenze e disponibilità.”

Antonelli ha anche ricordato che «il tavolo congiunto scuole e associazioni si muove sotto l’egida della Casa del Novecento, nata proprio per non disperdere la memoria e tramandarla ai giovani, e che il progetto che sta prendendo forma  è un “prodotto” della Casa del Novecento».

Il primo step del progetto è già fissato per il 10 dicembre, anniversario della Dichiarazione dei Diritti dell’Uomo, ma anche il concerto in programma domani sera, a cui parteciperanno sindaco e giunta, si inserisce in questo contesto.

Protagonisti dell’evento saranno gli studenti dell’I.S.S.M. Puccini di Gallarate che proporranno un concerto con musiche di Mario Castelnuovo-Tedesco, che sarà preceduto da un breve momento di riflessione presso la Chiesa di Sant’Anna, ovvero il Tempio Civico, luogo di educazione permanente alla pace.

Così gli organizzatori: «Si tratta di un momento sia di riflessione relativamente a una delle pagine più buie della storia del nostro Paese, la promulgazione delle leggi razziali di cui ricorrono quest’anno gli ottant’anni, sia di commemorazione per tutte le persone che subirono le conseguenze di queste leggi».

 

leggi razziali antonelli – MALPENSA24