Cargo Malpensa, accordo storico tra Alha e i soli sindacati base. «La lotta paga»

Malpensa cargo alha accordo

MALPENSA – Dopo dodici scioperi fuori da Cargo City con un’altissima adesione, ieri 21 dicembre è stato sottoscritto un Contratto integrativo aziendale tra Alha Airport Mxp e i soli sindacati di base (Flai, Usb, Cub Trasporti e Adl) che va a migliorare il nuovo contratto nazionale dell’handling che non ha soddisfatto i lavoratori di Malpensa. 

Il contratto

Alha, il maggiore player presente alla Cargo city di Malpensa si è impegna a garantire una serie di concessioni che vanno dalle maggiorazioni all’indennità giornaliera fino ad aumenti contrattuali ritenuti soddisfacenti dai sindacati autonomi per riportare gli stipendi dei lavoratori di Malpensa a valori adeguati all’attuale tasso di inflazione. 
Nella prima decade del mese di gennaio le parti si incontreranno per affrontare altri punti (una tantum, welfare, produttività) per completare e definire il nuovo Contratto integrativo aziendale del prossimo triennio. 

La lotta paga 

I sindacati hanno già dichiarato all’azienda che una volta definito il testo finale, il Cia sarà sottoposto a Referendum tra tutti i lavoratori, per la sua approvazione. Parlano nel frattempo di «un importante risultato ottenuto solo grazie alla caparbietà e volontà di tutti i lavoratori di Alha che non si sono mai sottratti al conflitto per ottenere giustizia e dignità, nonostante i sacrifici economici che hanno dovuto affrontare, rispetto ad un rinnovo di Ccnl lontano miglia e miglia dalle aspettative e veri bisogni dei lavoratori e delle lavoratrici. La lotta paga». Annunciano inoltre che a Malpensa la mobilitazione prosegue per tutte le altre società che a oggi non hanno dato disponibilità a migliorare le condizioni economiche e normative del Contratto nazionale con la dichiarazione di sciopero per il prossimo 8 gennaio».

Malpensa cargo alha accordo – MALPENSA24