Dalla Francia a Malpensa per rubare carte di credito: tre anni al “marsigliese”

malpensa francia marsigliese

MALPENSA – Dalla Francia a Malpensa per rubare bancomat: tre anni al “marsigliese”. Era stato il primo ad essere arrestato il 2 febbraio del 2019 dagli agenti della polizia stradale di Busto Arsizio-Olgiate Olona al termine di un rocambolesco inseguimento a Busto Arsizio.

Presa tutta la banda

Il 52enne, oggi condannato dal Gup di Busto Piera Bossi, si era schiantato con l’auto durante la fuga. I due complici che erano con lui avevano messo a segno una violenta rapina in via Misurina picchiando la vittima e sottraendogli l’auto per continuare a scappare. Una fuga solo temporanea: gli uomini della Stradale, coordinati dal pubblico ministero di Busto Massimo De Filippo, avevano arrestato tutta la banda di francesi. 

Furti con destrezza ai distributori

La banda interamente composta da marsigliesi di origini maghrebine agiva nella zona di Malpensa concentrandosi in particolare sui distributori di benzina vicini al tracciato della 336. Qui raggiravano le vittime, in particolare pensionati o stranieri, rubando carte di credito e bancomat riuscendo persino a carpire i Pin. Quindi prelevavano il massimo consentito sempre allo stesso bancomat di una banca di Busto e tornavano oltre confine. Sono stati tutti arrestati.

Da Marsiglia a Malpensa per rubare. Almeno 20 i colpi accertati. Presa la banda

malpensa francia rubare marsigliese – MALPENSA24