Volandia riapre. «Dal 22 maggio torniamo a spiccare il volo»

Museo aeronautica volandia riapre

MALPENSA – Volandia, il Parco e Museo del Volo a un passo da Malpensa, venerdì 22 maggio alle ore 10 riapre al pubblico. Dopo circa 2 mesi di stop dovuti all’emergenza Covid il museo, che conserva alcuni dei più importanti gioielli della storia aeronautica del nostro Paese e non solo, forte dei suoi 60mila metri quadrati di superficie esterna e interna che le permettono di garantire in tutta sicurezza il distanziamento previsto dai protocolli, è pronto ad accogliere il pubblico.

Tariffe invariate

«Ci auguriamo che ci sia una risposta positiva, sia da parte dei nostri affezionati visitatori che ci conoscono da tempo e tornano sempre volentieri, sia dei nuovi, di coloro che hanno voglia di scoprire il museo, meta perfetta anche per famiglie che potranno godere di ampi spazi all’aperto», commenta il presidente di Volandia, Marco Reguzzoni. «Da oggi iamo al lavoro per mettere in atto tutte le misure previste dai protocolli e già venerdì saremo aperti a tariffe invariate. Nonostante i mesi di mancato incasso e le spese da sostenere per adeguarsi ai protocolli crediamo che questo non debba in alcun modo ricadere sui nostri visitatori ai quali anticipiamo che, a breve, ci saranno importanti novità. Chi conosce Volandia sa bene che non è abituata a stare ferma; avevamo tanti progetti quasi pronti e poi ci siamo dovuti fermare. Adesso dobbiamo recuperare e tornare a correre quanto e più di prima».

Al museo in sicurezza

L’accesso al museo, spiega la direzione di Volandia, sarà contingentato in modo da garantire a tutti i visitatori ampi spazi per rispettare il distanziamento interpersonale e all’ingresso verrà effettuata la rilevazione della temperatura corporea che non dovrà superare i 37,5°.  Per quanto riguarda gli orari, il museo resterà aperto da lunedì a venerdì 10-18; sabato e domenica 10-18.30. Il sabato e la domenica riprenderà la consueta accensione del Jet Provost che farà sentire al pubblico in diretta il rombo di un vero Jet. I grandi aerei, il planetario, le sale proiezioni, l’area bimbi interna e i giochi esterni non ad uso individuale saranno chiusi, come il servizio ristorante, a differenza del servizio bar che sarà operativo come da norme regionali vigenti. Sarà in ogni caso possibile pranzare grazie al sacchetto dell’aviatore (panino, acqua e dolce) da consumare negli spazi esterni (previsto nell’apposito biglietto famiglia). Nell’area simulatori sarà consentita la presenza contemporanea di massimo 4 visitatori, che dovranno comunque accedere alle postazioni sempre muniti di mascherina e guanti monouso (disponibili in loco). A vigilare affinché siano rispettate le disposizioni previste ci saranno i volontari del museo che, ancor di più in questa situazione, risulteranno fondamentali nella gestione di un momento così delicato.

Volandia compie 10 anni. Reguzzoni: «Con passione e senza contributi pubblici»

Museo aeronautica volandia riapre – MALPENSA24