Benvenuti nel sogno di Riccardo: da oggi Lé Ris di Olgiate è un’esperienza per tutti

olgiate léris disabili

OLGIATE OLONA – Taglia il nastro in un lampo Riccardo. Giornalisti, fotografi e troupe televisive lo hanno messo fuori (per esigenze di immagine) dal suo Lé Ris, un risotto per un sorriso. Dà due colpi secchi con la forbice, poi torna dentro come un campione che taglia, per primo, il traguardo che vale una medaglia d’oro. E’ l’immagine più bella che racconta il futuro del nuovo ristorante che da martedì 8 gennaio aprirà al pubblico in via Matteotti a Olgiate Olona. L’immagine di un professionista che non vede l’ora di balzare dentro il suo sogno.

Un sogno che si realizza

Accanto a lui i genitori Giusy Masci e Alessandro Lamperti, che come ogni madre e padre hanno cercato di aiutare il figlio nel raggiungere quel sogno, e lo chef Massimo Vallogini, titolare del primo blasonatissimo Lé Ris di Suno, che ha sposato in toto questo progetto. Le particolarità di Lé Ris sono due: il menù, che come dice il nome gira attorno a un ingrediente principe, il riso, e il fatto che «attraverso un percorso formativo appositamente studiato – spiega Giusy Lamperti – nel ristorante lavoreranno otto giovani con disabilità». Un’occasione per avere «un futuro lavorativo appagante», questa è l’architrave sulla quale poggia il progetto che ha visto Giusy e Alessandro fondare la cooperativa Il volo del Gabbiano, cercare e trovare sponsor che sul progetto hanno scommesso (parliamo di imprenditori privati, non di gente particolarmente tenera di cuore, dunque significa che il progetto è solidissimo). E infatti alle 19 di oggi, 6 gennaio, erano presenti anche parecchie istituzioni. «Io sono onorato di condividere questo mio sogno con voi», ha detto Riccardo. Accanto a lui Vallogini: «Adesso Riccardo, andiamo in cucina».

Il Besta di Milano sosterrà il progetto

Una troupe di Rai1 ha seguito l’intera serata: sarà Cristina Parodi in La prima volta (in onda ogni domenica pomeriggio) a raccontare per immagini un’emozione unica. Presenti anche, e soprattutto, il sindaco di Olgiate Olona Giovanni Montano, l’ex sindaco di Olgiate Giorgio Volpi, e il presidente del Besta di Milano Andrea Gambini.  Gambini ragiona sul dopo di noi, sul futuro certo, professionalmente appagante, che ogni genitore di un bimbo disabile sogna per il proprio figlio. «Domani – spiega – Inserirò questo progetto tra i 122 progetti sostenuti e connessi al Besta di Milano a livello mondiale. Noi siamo a Milano, ma non ci sono confini e non vedo perché non si possa avviare questa collaborazione». Gambini poi parla da padre di un bambino con disabilità: «Il dopo di noi è ciò che più preoccupa un genitore. Sino a 18 anni esistono delle coperture, poi questi ragazzi sono abbandonati. Da padre, il mio grande sogno, è che in futuro possano esistere realtà come questa in tutta Italia. La prospettiva di un futuro, la prospettiva di un futuro professionale appagante. Perché nessuno si debba accontentare e tutti possano inseguire i loro sogni». E il sindaco di Olgiate mette sul piatto un altro progetto: «Questa realtà è importantissima per Olgiate. Per tutto il territorio. E’ forse tra le prime in Lombardia e noi la sosterremo in ogni modo. Anzi collaboreremo perché si diffonda, si ampli sempre più. Inoltre, a breve, si libererà una struttura qui a Olgiate che sarà destinata a ospitare un centro con mini alloggi, coordinato da un’educatrice, per bambini con disabilità. Il dopo di noi è importantissimo. E’ parte di una socialità reale, vera. Che costruisce qualcosa di importante e pensa al futuro».

Un buon risotto vi aspetta

Lé Ris aprirà al pubblico l’8 gennaio. Oggi, durante l’inaugurazione, già qualcuno entrava chiedendo se era possibile cenare. E’ stato così per tutta la settimana. E si sono aperte le prenotazioni. «Sì – conferma Alessandro Lamperti – Abbiamo già diverse prenotazioni, è incredibile la diffusione che ha avuto la notizia. Sono convinto che se fai bene metà del lavoro, preparare questo progetto, l’altra metà arriverà». Tutti avvisati: Lé Ris è aperto da martedì. Meglio prenotare al numero 392.710.71.17.

olgiate léris disabili – MALPENSA24