Pedone inventa, Gucci segna. La Pro Patria recupera il Siena: 1-1

BUSTO ARSIZIO – Nel recupero della terza giornata di campionato, rinviata lo scorso 26 settembre per le ben note vicende legate ai possibili ripescaggi in serie B, Pro Patria e Robur Siena danno vita ad un avvincente 1-1. Sotto una pioggia incessante, i toscani di Mignani passano in vantaggio al 41′ con Russo, che sfrutta un’indecisione del numero uno bustocco, ma i tigrotti di Sala (in panchina al posto dello squalificato Javorcic) ristabiliscono meritatamente l’equilibrio al 69′, quando Gucci (nella foto Giogara), su un geniale suggerimento del neo entrato Pedone, timbra il quarto gol personale della stagione. Il pareggio – il secondo in campionato per la Pro, il primo allo “Speroni” dove domenica sarà ospite (ore 16.30) la Lucchese – fa morale e classifica, premiando la reazione di carattere dei biancoblù, trascinati da un Gazo in versione gladiatore.

Terminal

0-1 (41′) – Dopo tre occasioni non capitalizzate dalla Pro (una volta con Disabato, due volte con Gucci), a passare in vantaggio è invece il Siena: sul calcio d’angolo battuto da Guberti, Mangano si fa anticipare da Russo che di testa sblocca il risultato.

1-1 (69′) – Dopo un altro “scivolone” di Mangano, per fortuna non sfruttato dal Siena, la Pro Patria pareggia: sul geniale suggerimento di Pedone, Gucci sbuca alle spalle dei difensori toscani e firma il meritato pari.

Check in

Per descrivere l’incredibile impatto in termini realizzativi di Gucci in serie C, non abbiamo ormai più aggettivi (per Niccolò è il quarto gol in campionato), ma a determinare il pareggio biancoblù, figlio di una grande reazione di squadra, una nota di merito va anche ad Alex Pedone, in grado di entrare alla grande nel match e di servire soprattutto l’assist del pari, con un suggerimento delizioso e geniale.

Check out

Ben venga la “prima” sulla panchina biancoblù del vice allenatore Massimo Sala allo “Speroni”, ma la squalifica di due giornate comminata a Ivan Javorcic “per comportamento offensivo verso la terna arbitrale durante la gara col Pro Piacenza” non solo fa gridare allo scandalo (e chi era al “Garilli” lo può dire forte), ma rientra nelle purtroppo numerose strane situazioni con cui i bustocchi si sono già dovuti imbattere in questa stagione. Ma anziché fare del legittimo vittimismo, mister Javorcic ha spento le polemiche, replicando da grande signore quale è: “Chissà che dalla tribuna non si possano vedere altre sfumature: può essere un’esperienza utile”.

Boarding

Pro Patria-Robur Siena: 1-1 (0-1)
Marcatori: 41′ p.t. Russo (RS); 24′ s.t. Gucci (PP)
PRO PATRIA 1919 (3-5-2): 12 Mangano; 5 Molnar, 19 Zaro, 15 Boffelli (43′ s.t. 4 Battistini); 20 Mora, 13 Gazo, 14 Bertoni, 8 Di Sabato (15′ s.t. 24 Pedone), 3 Galli; 10 Le Noci (32′ s.t. 16 Fietta), 9 Gucci (32′ s.t. 17 Mastroianni). A disposizione: 1 Tornaghi, 2 Marcone, 7 Pllumbaj, 11 Santana, 18 Lombardoni, 21 Colombo, 23 Ghioldi, 25 Sane. Allenatore: Sala (Javorcic squalificato).
ROBUR SIENA (4-3-1-2): 1 Contini; 2 De Santis, 19 Russo, 5 D’Ambrosio, 26 Imperiale (39′ s.t. 3 Zanon); 17 Cristiani (27′ s.t. 25 Vassallo), 4 Arrigoni, 20 Sbrissa; 6 Guberti (17′ s.t. 13 Rossi); 18 Fabbro (39′ s.t. 10 Aramu), 9 Gliozzi (27′ s.t. 24 Cianci).  A disposizione: 11 Di Livio, 12 Cefariello, 14 Romagnoli, 22 Nardi, 23 Brumat, 30 Sersanti. Allenatore: Mignani.
ARBITRO: Luca Zufferli della Sezione di Udine (Stefano Montagnani della Sezione di Salerno e Matteo Cerolin della Sezione di Treviso).

From to… Lucchese

Chi si ferma è perduto. Terza gara in sette giorni per la Pro Patria: dopo la trasferta col Pro Piacenza e l’infrasettimanale gara interna col Robur Siena, i tigrotti sono di nuovo di scena in casa: domenica 25 novembre i biancoblù ricevono infatti allo “Speroni” (calcio d’inizio ore 16.30) la visita della Lucchese, attuale fanalino di coda del girone A di serie C per via dei ben 11 punti di penalizzazione già inflitti.

 gucci pro patria siena – MALPENSA24