Buona la prima, Piano City arriva a Busto

piano city busto sociale

BUSTO ARSIZIOPiano City è l’evento dedicato al pianoforte nato nel 2012 che per tre giorni costella la città di Milano di quattrocento concerti gratuiti. Ne farà parte anche Busto Arsizio, come annunciato nella mattina di oggi, martedì 7 maggio, da Davide Bontempo, presidente e direttore artistico di Musikademia, e Daniele Geltrudi, vicepresidente di Educarte. L’iniziativa, che è stata patrocinata dal Comune e si svolgerà al Teatro Sociale, si dividerà in due appuntamenti: Mozart #konzert, in programma venerdì 17 alle 21, farà da anticipazione ai concerti che si svolgeranno sabato 18 e domenica 19 nel foyer del “Delia Cajelli”.

I concerti

Mozart #konzert, sponsorizzato dallo studio Spreafico Dottori Commercialisti Associati e Renault Paglini S.p.a., è nato dalla collaborazione con il liceo musicale e coreutico Candiani-Bausch. Per l’occasione si esibirà l’orchestra Alchimia, diretta da Bontempo, che eseguirà la sinfonia op. 29 K 201 e il concerto per pianoforte e orchestra n. 12 K414. Se al pianoforte siederà la pianista Emanuela Cazzetta, altri sei studenti del liceo musicale di Busto si troveranno dietro le quinte nei ruoli di maschere, tecnici audio-luci, assistente di regia e assistente direttore grazie a una convenzione di alternanza scuola-lavoro stipulata con Musikademia.
Piano city vedrà invece esibirsi gli allievi dell’istituto superiore di studi musicali Puccini di Gallarate: sabato si esibirsi saranno invece dalle 15.30 Luca Castiglioni, Alessandro Danieli, Luca Barberis e, alle 21, il duo Omonóos (Silvia Gatti e Gabriele Salemi) alle 21. Domenica invece, sempre alle 15.30, ci saranno Samuele Ghiraldini, Giacomo Fransceschina e Andrea Rocchi.

A due passi dalla rete ferroviaria

Manuela Maffioli, assessore alla Cultura di Busto Arsizio, ha lodato la «magica alchimia tra cultura e scuola» che ha coinvolto i giovani talenti del Candiani-Bausch, «frutto della sinergia tra diverse realtà del territorio secondo lo spirito di rete che mi sta a cuore». Attraverso il progetto realizzato da Musikademia, tra i principali protagonisti del cartellone cittadin BA Musica, Busto entra a far parte di uno dei più prestigiosi appuntamenti musicali milanesi. La formula di Piano City intercetta bene l’orientamento che come amministrazione ci stiamo impegnando a dare all’offerta culturale: quello di proiettarla anche fuori dalle sedi tradizionalmente deputate, per avvicinarla al pubblico, in un contesto di “cultura diffusa”, che permea la bellezza della città. Che si inserisce a pieno titolo in questo contesto, visto lo spessore delle attività musicali che da sempre la caratterizzano».
Daniele Geltrudi, vicepresidente di Educarte, ha osservato: «Con questo evento si potrà portare Milano a Busto, e Busto a Milano. Trattandosi di un festival diffuso, il foyer è stato scelto per la maggiore facilità del percorso a piedi per raggiungerlo. I pianisti allievi del Puccini vantano già esperienze dal vivo e la convenzione con il Candiani-Bausch, per l’alternanza scuola-lavoro darà la possibilità ai suoi studenti di avvicinarsi a qualcosa che stanno studiando».
«Questa è l’ottava edizione di Piano City, rassegna straordinaria con quattrocento concerti gratuiti ovunque, anche nelle case private o nei cortili, dove suonano sia giovani e allievi che esperti, con la possibilità di assistere all’esibizione di pianisti incedibili. È stata realizzata a due passi dalla rete ferroviaria di Milano. Per noi è un anno pilota, poi si potrà anche pensare di ampliare l’iniziativa», ha concluso Bontempo.

piano city busto sociale – MALPENSA24