Poliseno, perché non sono candidato. «In Provincia è Antonelli l’uomo giusto»

poliseno candidato provincia

CASSANO MAGNAGO – C’è stato un momento, a inizio settembre, in cui il sindaco di Cassano Magnago, Nicola Poliseno, è stato vicinissimo a diventare il candidato presidente della Provincia di Varese per il centrodestra. I beninformati dicono che sia stato lui a rifiutare, lasciando spiazzati innanzitutto i vertici del suo partito. Una versione che Poliseno non conferma nemmeno ora che il candidato è stato scelto, ed è il bustocco Emanuele Antonelli. «Non è andata proprio così», dice.

Lanciare un sasso

«Come tutte le azioni politiche devono avere un inizio e una fine, e la candidatura di Antonelli è proprio la fine che tutti volevamo, io compreso», spiega Poliseno. «Il mio nome è come se fosse circolato quasi apposta. In quel momento serviva lanciare un sasso per smuovere le acque, e devo dire che si sono mosse bene». Antonelli, infatti, risponde all’identikit che faticosamente si è ricercato nell’ultimo mese: «Volevamo una candidatura unitaria, una persona che non facesse pesare la sua bandierina ma avesse un ruolo civico di collante, ma soprattutto una persona capace. E Antonelli a Busto sta facendo vedere la sua concretezza».

Magrini per unire

Poliseno considera positivo anche il “tradimento” di Marco Magrini che, all’ultimo momento, ha scelto di schierarsi con il centrodestra entrando nella lista del Polo civico delle libertà (Forza Italia, Fratelli d’Italia, Noi con l’Italia): “Lo considero la chiusura del cerchio. Con Magrini il tentativo di unire è riuscito perfettamente, e l’unità è fondamentale perché la Provincia oggi ha tanti problemi e serve il contributo di tutti. Una coalizione vasta è una ricchezza per la Provincia e per Antonelli, che ho già chiamato garantendogli il massimo sostegno da Cassano».

poliseno candidato provincia – MALPENSA24