Quattro donne del Basso Varesotto accusate di furto nell’Astigiano. Arrestate

donne furti arresti canelli

CANELLI (ASTI) – Quattro donne domiciliate nel Basso Varesotto, tra Gallarate, Busto Arsizio e Gallarate sono state fermate dai carabinieri di Canelli, in provincia di Asti, per alcuni furti dei quali, secondo l’accusa, sarebbero stati messo a segno dal quartetto. Le donne di origine rom colpite dalla misura di custodia cautelare sono state rintracciate la scorsa notte nelle loro abitazioni.

Alle quattro si contesta in prima istanza l’assalto a una abitazione del comune dell’Astigiano del 4 ottobre scorso, così come confermerebbero alcuni riscontri raccolti dai militari dell’Arma, coordinati dalla procura della Repubblica di Asti.

donne furti arresti canelli

Tradite dalla Panda

Il “commando”, se così possiamo definirlo, aveva scelto il Piemonte per le sue scorribande, finché un carabiniere fuori servizio ha notato la Panda sulla quale viaggiavano le donne posteggiata in una piazza di Canelli, nei pressi dell’abitazione “visitata” ai primi di ottobre. Scattati i pedinamenti e, quindi, le perquisizioni si sono raccolti sufficienti indizi per far scattare la misura.

Nella notte nel Varesotto sono state rintracciate le quattro donne, che sono state tradotte nel carcere di Como in attesa dell’interrogatorio di garanzia del gip. Durante la perquisizione domiciliare è stata trovata refurtiva per un ammontare di centomila euro, tra cui orologi Rolex, gioielli ed articoli di marca, sulla cui provenienza sono in corso accertamenti per risalire ai legittimi proprietari.

donne furti arresti canelli – MALPENSA24