REBELOT DELLA VALSERIANA: “La Dea vola in Paradiso”

andrea

Andrea Beltrami 

Dea in Paradiso, diavolo, se gli va bene, all’Inferno.
Lezione di calcio storica a Bergamo, contro un Milan formato “Campionato Cadetto”. C’è poco da commentare quando si parla di un 5-0. Diamo allora qualche numero: 60% possesso palla, 15 tiri a 3 di cui 10 a 0 in porta; tridente della Dea (Ilicic, Papu, Malinovskyi) costo totale 23 milioni, Piatek 38..Surclassato l’avversario, mai pericoloso, mai in partita.
Il primo gol del Papu è un capolavoro di tecnica, velocità, dribbling e potenza: da far vedere e rivedere. Ilicic ha ritrovato la gioia del gol, anzi 2, e una magia da fuori area a giro per soli palati fini. Muriel e l’ex Pasalic hanno fatto il resto.
Difesa inviolata: Suso, Leao, Paitek, Chalanoglu e Kessie sempre anticipati o recuperati; Gollini nemmeno un intervento. Gosens e Castagne quasi come registi. E la gioia finale tra tifosi e giocatori (foto di gruppo in campo, questo a sottolineare la forza dello spogliatoio) è emozionante. Un regalo di Natale con i fiocchi per i neroazzurri che superano il Cagliari e festeggiano un anno a dir poco incredibile. Miglior attacco della Serie A davanti a Juve e Lazio, miglior interpretazione del gioco del calcio sempre espressa in campo, unica squadra insieme al Manchester City ad aver mandato in doppia cifra 5 giocatori. E tutto senza il bomber Zapata che finalmente rientrerà a Gennaio.
Un annata spettacolare dove abbiamo assistito al terzo posto, alla magia della Champions e la qualificazione degli ottavi, una finale di coppa Italia e questa partita a concludere un ciclo del 2019 impressionante. Grazie Gasp, grazie Ragazzi, buone feste a tutti.

Rebelot della VALSERIANA Malpensa24