REBELOT DELLA VALSERIANA: “Piatek ci ha punito, ma non molliamo”

andrea

Andrea Beltrami 

Brutta sconfitta per la Dea questa sera contro il Milan di Rino Gattuso. A decidere la partita il bomber polacco Piatek che con una doppietta ha mandato momentaneamente ko i sogni del quarto posto , già da stasera possibile, dell’Atalanta. Una partita caratterizzata da un gran primo tempo giocato dai padroni di casa, passati in vantaggio con Freuler, e da un Milan chiuso in difesa, che trova nell’ultimo secondo del recupero e nel suo unico tiro in porta, il gol del pari con l’attaccante polacco (grandissimo gol). Un gol che sicuramente ha demoralizzato i neroazzurri che nel secondo tempo hanno subito anche il raddoppio e successivamente il tris con la complicità del solito Berisha, mandando in tilt giocatori come Zapata e Gomez. Ilicic si è visto molto ma poco ispirato, andando a perdere il 70% dei palloni che giocava. Il pubblico ancora una volta strepitoso nonostante tutto, tributando una standing ovation ai giocatori atalantini a fine partita. Solo applausi per questi ragazzi.
Non bisogna abbattersi, il campionato è ancora lungo, la distanza dal sogno è di soli 4 punti e poi c’è la semifinale di coppa italia da giocare con la Fiorentina, un occasione unica. Solo un incidente di percorso, sperando che i ragazzi del Gasp non abbiano accusato troppo il colpo. E come si dice a Bergamo, mai möla e adoss con le prossime partite.

Rebelot valseriana atalanta malpensa24