Segreterie politiche al lavoro, centrodestra vicino all’accordo a Legnano

elezioni legnano accordo centrodestra poltrone

LEGNANO – Sono ore decisive per ricucire i rapporti nel centrodestra legnanese e scongiurare la prospettiva di presentarsi diviso alle elezioni amministrative. Nella Lega e in Fratelli d’Italia si lavora a tutti i livelli per trovare un accordo e non farsi concorrenza in casa con due candidati, anzi due candidate contrapposte per la poltrona di sindaco (nella foto in alto): da una parte Carolina Toia per la Lega, alla quale ha già assicurato il proprio sostegno Forza Italia, e dall’altra Maira Cacucci, la candidata più probabile nel caso in cui FdI decidesse di correre da sola. Oltre ai confronti serrati tra le segreterie politiche, sarebbe nei piani un faccia a faccia risolutivo proprio tra quelle che sarebbero le dirette antagoniste in caso di corsa a due. Quel che è certo è che le indicazioni fornite dai vertici nazionali di FI e di FdI sono univoche e invocano l’unità della coalizione, in vista di un appuntamento decisivo per il futuro della città nel breve e nel medio termine. Quasi superfluo sottolineare come l’ipotesi di due candidati contrapposti nel centrodestra abbia rinfocolato le speranze degli altri partiti e movimenti di guadagnare il ballottaggio, che oltretutto in quel caso si annuncerebbe assai incerto e aperto ad ogni prospettiva, dato anche l’alto numero di liste e di candidati sindaci che, seppure tagliati fuori dal secondo turno, tornerebbero utili se non determinanti nel voto bis.

Toia verso la conferma, con tanto di lista su misura

Le scintille del centrodestra locale, che fino a quel momento sembrava granitico al punto da aver superato la bufera giudiziaria di Piazza Pulita senza tentennamenti né divisioni interne, sono cominciate quando il partito della Meloni, come anticipato da Malpensa24, ha rivendicato a sé la scelta del candidato sindaco per la città del Guerriero, nell’ambito della spartizione delle candidature a tutto campo, dalle Regioni ai capoluoghi di provincia, da Nord a Sud della Penisola, per la tornata elettorale d’autunno. Il via libera di massima concesso da Salvini e Berlusconi ha però spiazzato la base locale della Lega, determinata a presentare un proprio candidato alla successione di Gianbattista Fratus. Per un paradosso, la mossa di FdI ha accelerato dopo mesi di stallo le decisioni della Lega legnanese, che ha sciolto ogni riserva fino a quel momento avanzata sul nome dell’ex consigliere regionale Toia, mentre l’ipotesi alternativa del medico in pensione Piermarco Locati, un profilo decisamente più “civico”, ha cominciato a perdere rapidamente quota. Per Toia, nel caso in cui, come pare, dovesse prevalere su Cacucci si parla con insistenza di una lista civica cucita su misura da affiancare a quelle di Lega, FI e, se le divisioni saranno appianate, di Fratelli d’Italia. Con una simile alleanza, il centrodestra punterebbe alla vittoria al primo turno, forte di quel 51% auspicato da più di un Azzurro all’inaugurazione della nuova sede cittadina di Forza Italia.

Aperitivo della Lega Giovani per lanciare la campagna

legnano elezioni accordo centrodestraIn attesa della presentazione ormai possima del candidato sindaco del Movimento, la Lega Giovani Legnano ha organizzato un aperitivo pubblico (nella foto sopra) per lanciare la campagna elettorale #Legnano2020. A detta dei promotori, la risposta all’evento che ha avuto luogo venerdì scorso, 10 luglio, «è stata incredibile: delle circa 30 persone attese, durante la serata se ne sono presentate oltre 50. Attività come #SosteniamoIlCommercioLocale, i flashmob a difesa dei nostri monumenti contro degrado e vandalizzazione e per festeggiare la festa della Lombardia – proseguono i giovani leghisti legnanesi – hanno fatto sì che il nostro movimento giovanile, che con coraggio si è interfacciato per comunicare con i giovani, fosse apprezzato sul territorio della città di Legnano, nel Legnanese e in tutto l’Alto Milanese». Ospiti della serata l’eurodeputata Isabella Tovaglieri, i consiglieri regionali Silvia Scurati e Curzio Trezzani, il coordinatore regionale Lega Giovani, Alessandro Verri e quello provinciale, Riccardo Grittini.

legnano elezioni accordo centrodestra – MALPENSA24