Silvio Aimetti: «Lascio il Pd»

Silvio aimetti pd

VARESE – Silvio Aimetti lascia il Pd. In aperta polemica da mesi con i vertici del suo partito, il sindaco di Comerio – mister preferenze della lista Gori in provincia di Varese con ben 1069 voti personali raccolti lo scorso 4 marzo alle Regionali – ha deciso di non rinnovare la tessera. Lo ha reso noto oggi, 4 febbraio, annunciandolo nella newsletter inviata a tutti i suoi sostenitori.

Ma non lascio la politica

«Sono molti gli impegni su cui sto lavorando nel modo che preferisco: concreto, condiviso, partecipato», scrive Aimetti, sindaco dell’accoglienza al momento impegnato in prima linea per la riqualificazione della maxi-area in cui sorgeva il centro direzionale di Whirlpool a Comerio. «E’ forse anche per questo che le attuali vicende del mio partito, il Pd, non mi appassionano molto. Continuo, come è evidente, a fare politica. Ma ho deciso che non rinnoverò la tessera per l’anno in corso. Far parte di una comunità politica significa dedicarle tempo ed energie in maniera seria».

LEGGI ANCHE:

Silvio aimetti pd – MALPENSA24