Paragone (M5S) a Malpensa: «Stabilizzate i precari o mando gli ispettori del lavoro»

precari malpensa paragone

MALPENSA – Se i precari non si trasformano in indeterminati, che arrivino i controlli a sorpresa a Malpensa. Il senatore Gianluigi Paragone interviene nel merito della questione relativa all’utilizzo sfrenato dei contratti di lavoro in somministrazione e a termine da parte di Airport Handling nello scalo.

«Chiameremo gli ispettori»

Come spiega Renzo Canavesi, sindacalista della Cub Trasporti di Malpensa, Airport si trova ad operare ai limiti imposti dal Decreto Dignità. Il personale Adecco, che opera in Airport Handling a Malpensa, è presente tutto l’anno. Sono lavoratori che pur essendo tutti part-time non hanno lo stesso trattamento di quelli provenienti da Sea, lavorando anche 10-12 ore al giorno. «Siamo in un periodo di bassa stagionalità e stanno operando oltre cinquecento interinali. Tra un mese si arriverà ai livelli di agosto, cosa succederà?». Il punto è, sostiene il sindacato, che «se c’è del personale di cui si ha sempre bisogno, allora si deve assumere». Ecco che allora il senatore Paragone, chiamando a raccolta anche i suoi colleghi parlamentari, dichiara: «Basta furbate: da ora divento una sentinella del lavoro. Se i contratti non si trasformano in indeterminati chiamerò gli ispettori del lavoro perché facciano controlli a sorpresa a Malpensa».

 

precari malpensa paragone – MALPENSA24