Tassa rifiuti alle stelle. Albizzate: «Pronti a uscire dal Coinger»

Tassa rifiuti albizzate

ALBIZZATE – «E’ l’ultima cosa che voglio fare», preannuncia il sindaco di Albizzate Mirko Zorzo. Ma se nel 2019 il Coinger attuerà la tariffa puntuale di bacino, perseguendo la linea dettata dal presidente dell’assemblea (e assessore all’Ambiente di Jerago con Orago) Giorgio Ginelli, il Comune di Albizzate è pronto allo strappo. «Come faccio a dire ai miei cittadini che sono stati bravi a differenziare i rifiuti e come premio gli raddoppiamo la tassa?».

I conti in tasca

mirko zorzo Una famiglia di tre persone che vive in un appartamento da 120 metri quadrati nel Comune di Albizzate nel 2018 ha speso per lo smaltimento dei rifiuti 140 euro all’anno. Nel 2019 è già previsto un aumento di 20 euro. Ma se verrà introdotta la tariffa puntuale di bacino, spiega Zorzo, la cifra schizzerà alle stelle, raggiungendo addirittura quota 240 euro. «Il Coinger ci sta mettendo in difficoltà e imbarazzo», dice il sindaco di Albizzate. «Io ho votato contro e sto continuando a votare contro in assemblea dei sindaci, pur mantenendo aperta la via del dialogo. Convocherò a breve una commissione per analizzare i conti assieme a tutti i gruppi consiliari e valutare che strada prendere, ma al momento non posso escludere come ipotesi l’uscita dal Coinger laddove ci trovassimo di fronte a una proposta inaccettabile».

Il Coinger costa

Così come aveva già denunciato nelle scorse settimane il consigliere d’opposizione a Jerago, Salvatore Marino, i costi per la gestione dei rifiuti in Coinger stanno aumentando in modo anomalo. Ad Albizzate, rende noto Zorzo, la cifra a bilancio nel 2016 era pari a 368mila euro, salita a 410 nel 2018 e a 470 nel 2019. E con la tariffa puntuale di bacino, denuncia l’esponente leghista, il bilancio complessivo di Coinger (sommando tutti Comuni consorziati) passerà da 8,1 a 10,2 milioni di euro, costi inevitabili per gli investimenti previsti, il sacchetto chippato innanzitutto. «Dobbiamo caricare altri due milioni di euro. Chi li metterà? Naturalmente il cittadino. Per questo motivo battaglierò con Coinger per arrivare a una soluzione sostenibile. Che a oggi non c’è».

Tassa rifiuti albizzate – MALPENSA24