All’Ubik di Busto il grande incontro con il Guido Morselli inedito

ubik busto morselli inedito

BUSTO ARSIZIO – Mai nominati, ma ben riconoscibili, nel 1950 Pio XII e Stalin si incontrano segretamente a Roma: il gran khan sovietico intende proporre al Santo Padre una alleanza demoniaca tra Russia e Vaticano. È questa la vicenda descritta da “Il grande incontro”, racconto inedito di Guido Morselli che sarà pubblicato da De Piante Editore in trecento copie numerate. L’opera sarà presentata alla libreria Ubik di Busto Arsizio giovedì 7 novembre alle 18: insieme all’editrice Cristina Toffolo De Piante interverranno all’appuntamento Linda Terziroli, biografa di Morselli, e Silvio Raffo, poeta, scrittore e critico letterario.

L’accusa allo stalinismo e il carisma della Chiesa

L’incontro messo in scena tra “il Personaggio in bianco” e il “Signor Maresciallo”, da cui emergono l’accusa allo stalinismo e il carisma della Chiesa, non ha mai ha avuto luogo, ma non è così lontano dalla realtà. Un’udienza che Stalin desiderava, come sostiene Matteo Luigi Napolitano, docente di Storia delle relazioni internazionali all’Università del Molise, sulla scorta di un verbale di 40 cartelle, fino a oggi inedito, in cui sono messi, nero su bianco, i resoconti dei colloqui che attestano l’offerta di Stalin. A fine febbraio 1953, in piena Guerra Fredda, il Maresciallo prima di morire avrebbe tentato un riavvicinamento tra la Santa Sede e l’Unione Sovietica. Morselli, dunque, poteva – secondo Napolitano, biografo di Pio XII – essere a conoscenza del tentativo diplomatico di incontro tra le due altissime personalità.

Un piccolo capolavoro di stile

Riconosciuto tra i grandi scrittori italiani del secondo Novecento, Guido Morselli è un autore totalmente postumo. Dopo una serie di illustri – il più noto è quello di Italo Calvino – e frustranti rifiuti, Morselli decise di farla finita con la letteratura e la vita il 31 luglio del 1973. Dall’anno successivo comincia, per merito dell’editore Adelphi, la scoperta e la pubblicazione della sua opera, iniziando da “Roma senza papa”, di cui “Il grande incontro”, pubblicato da De Piante come plaquette e impreziosito dall’arte di Barbara Nahmad, è quasi il cartone preparatorio. «Si tratta di un’operazione simile a “Contro-passato prossimo: un’ipotesi retrospettiva”, un racconto fantastico, simile a una favola, con un presupposto di storia», ha spiegato Raffo. Morselli, che ama molto questi episodi fuori dalle righe, ha realizzato un gioiello di stile. Molto curato nella forma e nei dettagli, ricorda l’Oscar Wilde de “Il ritratto di Dorian Gray”: è un grande stilista».

ubik busto morselli inedito – MALPENSA24