Varese, l’ultimo saluto alla 13enne morta in via Marcobi: «Sarai sempre con noi»

varese 13enne morta funerale

VARESE – «Oggi lasciate che sia lei a parlare. Sono certo che ha tantissime cose da dirvi, da insegnarvi su come vivere la vostra vita. Dobbiamo ascoltarla tutti, noi adulti, ma soprattutto voi giovani. Voi ragazzi: io credo abbia moltissimo da dire sul modo di vivere un’amicizia o di vivere in comunità». Le parole, potenti, hanno invaso la cripta della chiesa della Brunella a Varese poco prima delle 15.30 di oggi, sabato 30 marzo. Parole in preparazione «All’ascolto delle esequie». E alle 15.30 la funzione ha avuto inizio. L’ultimo saluto in terra alla studentessa di 13 anni morta lo scorso 27 marzo dopo essere caduta dal settimo piano della palazzina di via Marcobi dove viveva con la famiglia. 

«Non dimenticate la sua grazia»

Una ragazza bellissima «Lucente», come monsignor Luigi Panighetti, prevosto di Varese, ha descritto la giovane durante l’omelia. Nella cripta, colma di famigliari e amici, tantissimi giovani: i compagni di scuola della ragazza che frequentava la terza media alla Scuola Europea di Varese. Quasi tutti tenevano tra le mani, come ultimo omaggio, dei fiori candidi. Sono gli stessi studenti che hanno deciso di piantare un albero nel giardino della scuola in ricordo della compagna: «Sarà sempre qui insieme a noi». «Quello che è accaduto ci lascia sgomenti – ha detto Panighetti – Increduli, scossi. Quello che è accaduto ci toglie la pace». Il prevosto ha fissato per qualche istante il feretro candido coperto da gerbere bianche nel centro della cripta. E è tornato a rivolgersi a tutti i presenti: «Questo è il momento del silenzio – ha detto – E’ il momento della preghiera e delle lacrime. E del silenzio – ha ribadito monsignore – Attraverso la preghiera chiediamo a Gesù di riportare la pace nei nostri cuori. Preghiamo per lei e con lei perché adesso è tra le braccia del Signore». L’ultimo monito di monsignore riempie la cripta: «Ricordate che Gesù ci ha insegnato che dobbiamo sempre prenderci cura degli altri. E che questo insegnamento non dobbiamo mai dimenticarlo».  Al termine della funzione i famigliari hanno ringraziato tutti «Per la vicinanza e il conforto in un momento per noi così tanto doloroso. Non dimenticate mai la sua purezza, la sua grazia, la sua bellezza lucente».

varese 13enne morta funerale – MALPENSA24