Varese, hanno inondato la provincia con soldi finti: denunciata coppia di falsari

varese soldi finti falsari

VARESE –  Pagano un gelato con banconote false: scatta l’operazione della polizia. I due avevano banconote fasulle e marijuana in casa. Agenti della Squadra Volanti della Questura di Varese hanno denunciato una donna di anni 38 ed un uomo di anni 31, entrambi cittadini italiani, per spendita e detenzione di banconote false. Nel pomeriggio di ieri, martedì 16 aprile, il titolare di una gelateria del centro segnalava, a una Volante di passaggio, che poco prima una coppia aveva acquistato un gelato con un banconota da 50 euro, rivelatasi falsa a seguito di un attento controllo.

Gli inquirenti hanno trovato anche della marijuana

Grazie ad una precisa descrizione delle due persone e ad un attenta perlustrazione del territorio, i poliziotti di quartiere sono riusciti a individuare i due soggetti descritti dall’esercente. Sottoposti a perquisizione, l’uomo veniva trovato in possesso di oltre 600 euro, suddivisi in banconote di piccolo taglio, e la donna in possesso di altre 800 euro. Tra tutte le banconote, veniva riconosciuta la falsità di quattro pezzi da 50 euro, che peraltro riportavano il medesimo numero seriale, coincidente con quello speso poco prima presso la gelateria. Gli agenti procedevano quindi alle perquisizioni domiciliari dei due soggetti, in due comuni della provincia. Nell’abitazione dell’uomo venivano trovati altri 900 euro suddivisi in banconote di piccolo taglio, oltre che 2 grammi di marijuana; altri 17 grammi di marijuana erano contenuti in un barattolo, e la somma di 210 euro e mille franchi svizzeri sono stati ritrovati nell’abitazione della donna. Inoltre, poiché dalle borse e dagli scontrini trovati in possesso dei due individui risultava che gli stessi, nel corso della giornata, avevano fatto acquisti in altri esercizi commerciali del centro, gli agenti effettuavano dei controlli in altri esercizi commerciali, trovando un’altra banconota da 50 euro falsa, con lo stesso numero seriale. Tutto il denaro, per un ammontare complessivo di 2.500 euro e mille franchi svizzeri, è stato sequestrato e i due sono stati denunciati per la spendita e la detenzione in concorso di banconote false, reato che prevede la pena della reclusione da un minimo di un anno e mezzo a un massimo di 8 anni. I due, gravati da numerosi precedenti di polizia, sono stati inoltre segnalati al Prefetto quali assuntori di sostanze stupefacenti, con conseguente sequestro amministrativo della sostanza rinvenuta all’interno delle loro abitazioni.

varese soldi finti falsari – MALPENSA24