Legnano, finanziamento di 165mila euro per la videosorveglianza

castanoprimo varchi controllo sicurezza

LEGNANO – Un finanziamento da 165mila euro a Legnano per il miglioramento e l’implementazione dei sistemi di videosorveglianza in città. Si tratta di un progetto messo a punto dalla Polizia locale che ha ottenuto il contributo dal Ministero dell’Interno.

Dieci nuove postazioni

Legnano si aggiudica questo contributo (che fa parte di un totale di 330mila euro totali previsti dal Ministero) dopo essersi aggiudicata un altro contributo, nell’ambito di un bando di Regione Lombardia, sempre destinato al potenziamento della videosorveglianza. «Una dimostrazione – commenta il sindaco Gianbattista Fratus – della volontà dell’Amministrazione comunale di rendere il sistema più capillare, anche intercettando risorse esterne all’ente».
Nel progetto è previsto il posizionamento di dieci postazioni per la videosorveglianza mentre sono 12, tra istallazioni ex novo e implementazione di apparecchiature già esistenti, i dispositivi per la lettura delle targhe che saranno posizionati ai varchi della città. I nuovi “occhi” elettronici saranno puntati su piazza San Magno/Galleria Cantù, via Cavallotti, piazza I Maggio, piazza Frua/Giardini di Corso Italia, via Venegoni, via Pastrengo, piazza Sturzo, via Quadrio, via Bonvesin de la Riva/ingresso scuole, via Lega. Saranno completati con sistemi per la lettura targhe dei mezzi in entrata in città (sono già presenti quelli che rilevano le targhe dei veicoli in uscita) i varchi delle vie Podgora, per San Vittore, per San Giorgio, XX Settembre e per Inveruno, di viale Sabotino (verso Castellanza) e di corso Sempione (verso Castellanza e verso San Vittore Olona). Nuovi varchi nelle vie Melzi, per Cerro Maggiore e Cesare Battisti. Il varco di via Novara sarà spostato e implementato.

Importante la collaborazione

«Questo progetto – commenta l’assessore alla Sicurezza, Maira Cacucci – ha sostanzialmente ottenuto l’intero importo richiesto, a conferma della bontà dello stesso. Un plauso all’ottimo lavoro del Comando sotto il profilo amministrativo. Bisogna, tuttavia, essere ben consapevoli che i sistemi di videosorveglianza sono uno strumento utilissimo, ma non esaustivo . Per garantire il più possibile sicurezza concorrono svariati fattori, a partire dalla collaborazione fra cittadini e forze dell’ordine».

legnano videosorveglianza finanziamento – MALPENSA24