Ancora furti nelle auto a Lonate: arresto lampo. «Grazie carabinieri»

lonate furto auto carabinieri

LONATE POZZOLO – Gli spaccavetri professionisti a Lonate Pozzolo sono stati l’incubo del paese qualche mese fa. Una serie di furti in auto, quasi sempre in zona scuola o cimitero: approfittando dell’assenza temporanea dei proprietari, venivano infranti i finestrini per prelevare borse lasciate incustodite o altri oggetti di valore. Se l’allarme dello scorso novembre pare essere rientrato, i casi isolati, con le dovute varianti, purtroppo non mancano. Ma spesso, grazie al lavoro delle forze dell’ordine, anche gli episodi di furti si concludono con un esito positivo.

Furto finito male

L’ultimo, in centro a Lonate, si è verificato lo scorso venerdì: protagonista, un cittadino che ha immediatamente sporto denuncia ai Carabinieri. Più per prassi che per la speranza di riavere indietro i propri oggetti, ovvero un paio di occhiali da sole e le chiavi di casa. E invece, poche ore dopo, il ritrovamento di ciò che gli era stato sottratto insieme all’arresto del responsabile: tanto inaspettato l’esito e tanta la professionalità mostrata dall’Arma rispetto al suo caso, che immediata è scattata la voglia di condividere e raccontare l’esperienza. Per dire grazie, ma soprattutto per sottolineare umanità, sensibilità e professionalità di chi ha permesso una conclusione felice dell’episodio.

Fiero d’essere cittadino italiano.
Ieri, nel primo pomeriggio ho subito un furto di oggetti nella mia auto, parcheggiata nel centro del paese di Lonate Pozzolo. Scoraggiato per l’accaduto, mi sono recato subito alla caserma dei Carabinieri per la denuncia, e qui un solerte appuntato mi ha dimostrato tutta la sua professionalità.
Ma il risvolto piacevole ed emozionante è che solo dopo quattro ore mi arriva una telefonata dallo stesso carabiniere, che mi informa di aver trovato quello che mi era stato rubato. Tornato in stazione per ritirare ciò che mi era stato sottratto, ho scoperto poi che era stato arrestato il responsabile. I complimenti nei suoi confronti non sono solo dovuti, ma anche insufficienti per il suo lavoro perché l’appuntato, una volta recuperato la refurtiva, ha collegato la stessa con la descrizione degli oggetti da me denunciati: già un primo esempio di professionalità e dedizione alla missione quotidiana.
Ma un’altra emozione è stata vedere quanta riconoscenza gli è stata manifestata dal Maresciallo suo superiore, che ha sottolineato quanto sia importante il gruppo e gli stessi ideali che ispirano il lavoro dei Carabinieri. Ringrazio infinitamente i Carabinieri della stazione di Lonate Pozzolo:  grazie per quello che fate per tutti noi senza risparmiarvi, ma con tanta dedizione al dovere.

lonate furto auto carabinieri – MALPENSA24