Arianna Castiglioni enorme, ma è seconda. Alle Olimpiadi vanno Pilato e Carraro

Arianna Castiglioni Europei Nuoto

RICCIONEArianna Castiglioni arriva seconda dietro a Martina Carraro (nuovo record italiano) e non si qualifica per le Olimpiadi. Dopo il record personale in batteria di questa mattina (1’06”37) nella finale dei 100 rana, la campionessa bustocca del Team Insubrika (reduce dalla positività al Covid e il conseguente stop) disputa una gara enorme, sbriciola il tempo per la qualificazione alle Olimpiadi di Tokio (1’06’00” contro il minimo 1’06”9), ma non riesce a mettere dietro la sua rivale diretta

La battaglia in batteria e la rivalità Castiglioni-Carraro per le Olimpiadi

Con rispetto per tutte le altre, i 100 rana femminili sono stati “la gara” di questi Assoluti. Arianna Castiglioni, reduce da un super tempo al mattino, in batteria aveva messo dietro di sè Benedetta Pilato (1’06”38), già qualificata a Tokio e “in gestione” nella prima vasca, e soprattutto Martina Carraro (1’06”97), la “rivale” italiana per le Olimpiadi. La sfida per il pass, come annunciato, era dunque tutta Castiglioni-Carraro. Chi arriva davanti all’altra e fa almeno il 1’06”9 stacca il biglietto per i Giochi. Il verdetto è amaro per la bustocca, ma le prime 3 raniste italiane hanno tutte toccato tempi da finale olimpica. Una però dovrà stare a casa. Una beffa. E questa sarà, purtroppo, Arianna.

#forzaArianna

Tutti i tifosi di nuoto (e i concittadini di Busto Arsizio) si sono sintonizzati in massa su Rai Sport +HD per sostenere Arianna con l’hastag #forzaArianna coniato da Malpensa24.

Arianna, commossa, ringrazia tutti

Non ho la qualificazione, ma, considerando tutto, sono felicissima. Sono andata sotto il precedente record italiano. Con questo tempo entri al 100% in finale olimpica. Ma purtroppo ci vanno solo in due. Ci saranno sicuramente altre occasioni.

Nuoto, Arianna Castiglioni fa un super tempo e vola in finale

Arianna Castiglioni Assoluti Nuoto – MALPENSA24