Attesa tamponi: Uyba-Scandicci si gioca, a porte chiuse

BUSTO ARSIZIO – Mentre prosegue l’isolamento delle tre atlete biancorosse e del membro dello staff tecnico risultati positivi al Covid, la Uyba, dopo un sabato assurdo passato in attesa dell’esito dei test dei tamponi naso-faringeo (all’appello mancano ancora le risultanze di tre tesserati, ma un’eventuale positività – che renderebbe pertanto automatico il rinvio del match – sarebbe ragionevolmente già stata comunicata), domenica (ore 17) scenderà in campo all’Arena e-work di Busto Arsizio per il match di campionato contro la Savino del Bene Scandicci.

Dopo la sospensione preventiva della trasferta infrasettimanale in quel di Montichiari, le farfalle, con il vice allenatore Marco Musso in panchina, sono insomma pronte a ritornare a giocare, seppur in piena emergenza (per le assenze dell’infortunata Poulter, nonchè di Piccinini e Stevanovic) e senza il calore del proprio pubblico.

Porte chiuse a Busto

In ottemperanza al nuovo DPCM (capienza ridotta a 200 posti), pur apprendendo della proroga dell’Ordinanza di Regione Lombardia, non sussistendo i tempi tecnici per attivare vendita online (la UYBA doveva attendere l’ok dell’esito degli ultimi tamponi) e in primo luogo per la massima tutela sanitaria di tutti in questo momento di nuova ondata del virus che sta interessando anche la squadra, la società biancorossa ha deciso di NON mettere in vendita biglietti per questa partita. Ingresso consentito solo al personale di servizio e agli sponsor delle due squadre.

Castiglioni, il medico della Pro Patria: “Lascio, protocolli Covid insostenibili”

Ilaria Spirito, tra presente e Futura: “Busto è davvero Forte, un giorno tornerò”

Uyba Scandicci porte chiuse – MALPENSA 24