Busto, piace la “camminata a 6 zampe”: 200 cani e 450 umani in corteo per il canile

busto camminata sei zampe

BUSTO ARSIZIO – Un colorato corteo di cani e loro padroni ha attraversato stamattina le vie del centro della città, per la prima edizione della “Camminata a 6 Zampe”. Circa 200 i quadrupedi e sui 450 i bipedi che hanno risposto all’appello lanciato dal consigliere comunale della Lega Alessandro Albani insieme all’amica Susanna Candiani, per mobilitarsi a favore dell’Apar di Busto, la realtà di volontariato che si occupa della gestione del canile di Busto Arsizio.

Un’invasione pacifica

«Una giornata meravigliosa» il commento a caldo di Alessandro Albani, che ha promosso con grande energia la manifestazione. «È stato un successo!» gli fa eco la co-ideatrice Susanna Candiani. A salutare la partenza dell’allegra marcia per le vie di Busto c’era anche il sindaco Emanuele Antonelli, insieme al suo collega primo cittadino di Cavaria con Premezzo Franco Zeni e al consigliere regionale della Lega Emanuele Monti. Dal parco del Museo del Tessile, dove era collocato il quartiergenerale dell’evento, il corteo a sei zampe si è mosso verso il centro storico, per un’invasione pacifica del “salotto” cittadino: un percorso di due chilometri organizzato dall’associazione sportiva Free Runners Team, guidata da Marco Maschietto e Marta Lualdi, che si è concluso con una dimostrazione di “Agility Dog” nel parco del Museo a cura dell’allevamento Casa Gino di Gorla Minore.

Più di 1600 “zampe” solcano le vie del centro

In tutto si sono contate oltre 1600 “zampe” in cammino: «una marea» composta da circa 200 cani con i loro padroni, per un totale di circa 450 persone. Nobilissimo lo scopo dell’iniziativa, mutuata sull’esempio di molte altre città che l’avevano già lanciata: raccogliere fondi per sostenere l’attività dell’Apar e in particolare per il canile di Busto. «È la prima volta che viene organizzato un evento del genere a Busto Arsizio e siamo felici di aver riscosso un tale successo» fanno sapere i promotori Alessandro Albani e Marco Maschietto. Si guarda già al 2020: «È una manifestazione che ha tutte le carte in regola per diventare tappa fissa».

busto cani camminata apar albani – MALPENSA24