Busto, evade dai domiciliari per ubriacarsi al bar. Arrestato dalla polizia

gallarate furto scuole marconi

BUSTO ARSIZIO – «Sta in seguendo il nostro cane. E’ scappato povero piccolo». Il peloso, però, ha fatto capolino palesandosi accanto alle gambe della padrona proprio mentre lei raccontava un bugia agli agenti della polizia di Stato. Poco importa in ogni caso, visto che il trentenne era ai domiciliari e non avrebbe dovuto uscire di casa. Nemmeno per inseguire il cane.

Sbronzo in bicicletta

Fido, in ogni caso, era al suo posto. Il trentenne invece, sabato 9 febbraio, era al bar. Gli agenti della Squadra Volante della polizia di Stato lo hanno trovato ubriaco in un bar. O meglio lo trovano ubriaco appena uscito dal bar in sella a una bicicletta della cui provenienza non è dato esattamente sapere. A quanto pare non era il cane che stava inseguendo, ma la bottiglia. L’uomo è stato arrestato con l’accusa di evasione. La convalida dell’arresto è fissata alle 13.30 di oggi in sede di direttissima in tribunale a Busto Arsizio. Il trentenne si trova temporaneamente in carcere. Ai domiciliari c’era finito per furto. Ma i precedenti che lo riguardano virano anche sul campo dello spaccio di droga e delle lesioni.

busto evasione arresto – MALPENSA24