Busto FS diventa capolinea della ciclabile della Valle Olona. Grazie ai fondi Cariplo

VIale Venezia ospiterà la nuova ciclabile

BUSTO ARSIZIO – Dalla stazione centrale di Busto alla ciclabile della Valle Olona a Castellanza, per arrivare fino a Malnate: un progetto pronto a concretizzarsi grazie ai contributi della Fondazione Cariplo, che ieri, 19 febbraio, ha annunciato gli stanziamenti per i “progetti emblematici maggiori” del territorio del Varesotto. Un’iniziativa ambiziosa portata avanti dalla Provincia di Varese, con il progetto “Move On”, che connette e attrezza la ciclabile dell’ex ferrovia della Valmorea con i luoghi del turismo, del lavoro, della scuola e del tempo libero, tra Malnate, Castiglione, Castellanza, Busto e Legnano. La stazione centrale di Busto Arsizio sarà il nuovo “capolinea” del percorso per i ciclisti e i cicloturisti.

Move On

Tra i sei che hanno ottenuto il sostegno economico di Fondazione Cariplo c’è anche quello, presentato dalla Provincia di Varese, del progetto “MO.V.E.O.N. – MObilità leggera in VallE OloNa”, un’iniziativa seguita con particolare attenzione dal consigliere provinciale delegato Marco Magrini e «basata su una visione di sviluppo della mobilità sostenibile attraverso la realizzazione di una infrastruttura ciclabile multifunzionale (scuola, lavoro, tempo libero e turismo) e continua lungo l’asta fluviale dell’Olona». Su questo progetto la Fondazione Cariplo ha deciso di stanziare un contributo di 2 milioni e 100mila euro, che servirà a finanziare una serie di interventi per completare e attrezzare il percorso ciclopedonale tra Malnate e la stazione FS di Busto Arsizio.

Malnate-Castiglione-Busto-Legnano

Un progetto da 3,2 milioni di euro complessivi che prevede sei lotti di tratti di ciclovia (da Malnate “Gere” a Malnate “SS712”, da qui a Malnate “Diga”, poi fino al confine Lozza-Castiglione, quindi fino a via Leonardo Da Vinci a Castiglione; da via Isonzo a Castellanza al confine con Legnano; da Busto FS alla dorsale di Castellanza) ma anche l’installazione di sei kit lungo MoveOn a disposizione dei ciclisti locali e dei cicloturisti (costituito da defibrillatore, colonnina per autoricarica ebike e colonna per autoriparazione bicicletta). 

Da Busto FS a Castellanza

Il tratto tra Busto e Castellanza è lungo in tutto circa quattro chilometri. Parte dal parcheggio della stazione di viale Venezia, prosegue lungo il viale e la via Andrea Costa (in attesa della decisione di Fondazione Cariplo l’amministrazione comunale a novembre aveva sospeso le nuove piantumazioni previste lungo viale Venezia e via Costa), sovrappassa la ferrovia al cavalcavia del Roccolo e prosegue fino a raccordarsi alla ciclabile esistente a Castellanza. Un’opera, per questo lotto, da 400mila euro, di cui 240mila euro di contributo della Fondazione Cariplo e 160mila messi dal Comune di Busto Arsizio.

«Un sogno che diventa realtà»

«Quello che fino a pochi giorni fa era un sogno, adesso sarà realtà – commenta l’assessore al bilancio, delegata all’attrazione risorse, Paola Magugliani, che aveva seguito il progetto quando, prima del rimpasto di settembre 2019, aveva in capo a sé la delega alla manutenzione delle strade – un grande risultato, orgogliosamente parte di uno straordinario progetto della nostra Provincia». Per l’assessore si tratta di «una grossa occasione di raccordo turistico per Busto e per tutta la provincia di Varese». Ora la speranza è che finalmente possa aprire la velostazione allo scalo ferroviario di piazza Volontari della Libertà. «L’accoppiata bici-treno ormai è diventata un’abitudine – fa notare Magugliani – noi la nostra parte l’abbiamo fatto, spero che a questo punto RFI metta mano alla velostazione».

busto castellanza olona ciclabile cariplo – MALPENSA24