Il Museo del Tessile di Busto nella “Guida al turismo industriale”

busto museo tessile vinile vintage
I percorsi prenderanno il via dal Museo del Tessile

BUSTO ARSIZIO – Il Museo del Tessile meta di #turismo industriale. «Il nostro bellissimo luogo di cultura e identità è stato inserito nella ‘Guida al turismo industriale‘, realizzata da Jacopo Ibello, per i tipi di Morellini Editore». L’annuncio arriva direttamente dal vicesindaco e assessore alla Cultura di Busto Manuela Maffioli attraverso un post pubblicato sulla sua pagina Facebook.

Guida al Museo del Tessile

«Era luglio2019 quando l’autore, che stava girando l’Italia per mappare i siti museali industriali, ha fatto tappa a Busto e l’abbiamo accompagnato in visita al nostro museo – prosegue Maffioli –  Da quella visita è nata la scheda inserita nella Guida». Maffioli ha sempre valorizzato il Museo del Tessile trasformandolo, anche durante la pandemia, in un polo culturale per la città. Qui sono state allestite mostre prestigiose, su tutte quelle di fiber art dedicate a Maria Lai e Franca Sonnino, qui ha suonato la superba arpa celtica di Vincenzo Zitello, e sempre qui è stata organizzata la rassegna di cinema all’aperto durante l’estate del Covid-19. Il Museo del Tessile di Busto è oggi simbolo della tradizione industriale bustocca, ma anche luogo vivissimo d’arte e cultura. Ora sarà anche meta di un turismo non necessariamente di nicchia.

Custode di sapere e saper fare

«Un bel traguardo per un luogo simbolo della città, per me luogo del cuore, che custodisce sapere e saper fare, tradizione e visione. Peraltro recente capofila della rete dei Musei industriali del Varesotto (alcuni dei quali sono pure presenti nella guida). Da oggi una meta da reincontrare per i bustocchi e una ragione in più per venire a Busto, da fuori».

“ApritiModa”, il Museo del Tessile di Busto è tra le eccellenze del Made in Italy

busto museo tessile guida – MALPENSA24