Busto, piano neve già operativo: «Anche i cittadini facciano la loro parte»

varese neve incidenti

BUSTO ARSIZIO – Anche se l’inverno stenta a entrare nel vivo i Comuni sono pronti a affrontare nevicate e gelate. «Appalti tutti già attivati e Agesp pronta a intervenire con i mezzi per la salatura e lo spazzamento neve se necessario. Chiediamo ai cittadini di fare la loro parte pulendo i marciapiedi e i passi carrai nelle pertinenze delle loro abitazioni o attività lavorative. E naturalmente tutti devono montare gomme da neve per una guida più sicura», dice Massimo Rogora, assessore alla Sicurezza e alla Viabilità di Busto Arsizio. Pronti anche Somma Lombardo e Gallarate: «Costante monitoraggio attraverso il centro di protezione civile regionale. Veniamo allertati di possibili nevicate entro 48 ore prima che il fenomeno meteorologico possa verificarsi».

Chiamati a collaborare anche i cittadini

A Busto Arsizio «Abbiamo scelto – spiega Rogora – di intervenire in modo mirato. L’anno scorso si è ecceduto con la salatura delle strade e questo, oltre ad avere un costo, danneggia il manto stradale. Procederemo con salatura e sabbiatura in modo puntuale ma senza eccedere onde evitare di danneggiare l’asfalto». Rogora è chiaro: «Siamo pronti e in contatto con la protezione civile regionale che fornisce informazioni puntuali su eventuali precipitazioni nevose ai Comuni – dice l’assessore – Il territorio di Busto Arsizio è molto esteso, abbiamo oltre 90 chilometri di strade lineari entro i confini comunali. Agesp è pronta e tutti gli appalti con le ditte chiamate a intervenire in caso di situazione di emergenza sono attivi: c’è chi spera che nevichi insomma», dice Rogora con una battuta.

Piano neve già operativo ovunque

L’assessore bustocco, al quale si aggiunge anche il collega di Somma Lombardo Edoardo Piantanida Chiesa, si rivolge anche ai cittadini: «E’ bene che tutti i cittadini, così come avveniva in modo naturale sino a qualche anno fa, puliscano i passaggi, anche sui marciapiedi, nelle pertinenze di abitazioni e attività lavorative. In questo modo gli interventi comunali potranno concentrarsi sulle situazioni di maggiore criticità. Non si chiede ai cittadini di spalare intere strade, ma di mantenere pulito qualche metro davanti alle abitazioni». Piantanida Chiesa sottolinea a sua volta come Somma sia pronta: «Monitoraggio costante e piano neve già pronto – spiega l’assessore – Somma ha la stessa estensione territoriale di Busto pur avendo un quarto degli abitanti. Siamo pronti alle emergenze: l’anno scorso sono stati spesi 80mila euro per il piano neve». Operativi anche a Gallarate dove, oltre ai mezzi e al piano di salatura e sabbiatura delle strade, il Comune potrà utilizzare anche «La polizia locale – spiega l’assessore Sandro Rech – per mappare il territorio durante l’eventuale emergenza intervenendo così in modo rapido e preciso per risolvere le criticità che potrebbero presentarsi».

busto piano neve – MALPENSA24