Cardano, la mozione su via Roma spacca una maggioranza già in frantumi

Cardano mozione via roma

CARDANO AL CAMPO – Il presidente del consiglio comunale, Costantino Iametti (A Sinistra), ha votato a favore la mozione presentata in consiglio comunale da Valter Tomasini (Lega) attraverso cui chiedeva l’immediata sospensione dei lavori in corso per la realizzazione della pista ciclabile in via Roma. E non è stato il solo in maggioranza l’altra sera, 10 aprile, ad aver fatto mancare l’appoggio al sindaco Angelo Bellora (Pd). Gli assessori Elena Mazzucchelli e Daniela Tomasini si sono astenute, in palese incoerenza con almeno due passaggi in giunta negli ultimi due anni in cui si erano dichiarate favorevoli alla corsia per le biciclette e al mantenimento del senso unico così com’è. Astenuto anche un altro componente di A Sinistra, l’ex capogruppo Rocco Putignano.

Una questione politica

L’impressione, però, è che via Roma e la mozione di Tomasini fossero soltanto un pretesto per regolare i conti dopo la decisione del Pd di abbandonare l’attuale coalizione in vista delle prossime elezioni del 26 maggio per presentarsi insieme a Forza Italia e Cardanoincomune a sostegno di Sergio Biganzoli. E’ storia degli ultimi dieci giorni che gli attuali alleati di A Sinistra abbiano cercato in tutti modi di convincere Bellora a schierarsi con loro offrendogli la ricandidatura, con il chiaro obiettivo di spaccare il Pd. Un tentativo disperato che però non è riuscito perché l’attuale primo cittadino, dopo un’attenta riflessione che ha tenuto sulle spine il centrosinistra cardanese per alcuni giorni, è rimasto fedele alla linea del cambiamento varata dal segretario dem Massimiliano Zocchi.

Il gioco dei leghisti

Che la mozione di Tomasini avesse un secondo fine lo hanno intuito sia Forza Italia sia Cardanoincomune che hanno deciso di non presentarsi in aula per non stare al gioco dei leghisti. I banchi vuoti di Laura Clerici, Vincenzo Colucci e Giacomo Iametti sono stati giustificati con una nota unitaria diramata pochi minuti prima l’inizio della seduta.
Ecco il testo integrale:

Con anni di ritardo, ma a quaranta giorni dalle elezioni amministrative, alcuni consiglieri comunali e diversi esponenti della sinistra sollevano il problema della Via Roma.

Questo modo di fare politica francamente non ci appartiene.

Abbiamo in più occasioni evidenziato le criticità viabilistiche della nostra città; sia Cardanoincomune che Forza Italia si sono mobilitate da tempo perché la questione viabilistica venisse affrontata nella sua globalità, prestando la dovuta attenzione alle esigenze dei residenti e delle attività commerciali. Sono anni che chiediamo di dare ascolto ai cittadini, in ultimo, non più di due mesi fa, il consigliere Colucci si è fatto promotore di una richiesta di convocazione di una Commissione Territorio Straordinaria per valutare concretamente le criticità di via Roma. Lo stesso tema fu portato all’attenzione del Consiglio Comunale già nel gennaio 2015 (ben lontano dalla scadenza elettorale) con una mozione del gruppo Cardanoincomune. Si evidenziavano le criticità della rotatoria e del senso unico, che di fatto ha messo in difficoltà numerosi esercizi commerciali. Sempre in tale occasione emersero le perplessità legate ai cantieri e ai lavori di asfaltatura della stessa rotatoria.

La nostra idea è di mettere mano in modo determinato alla viabilità della nostra città al fine di renderla facilmente accessibile e percorribile, ascoltando i cittadini e avviando uno studio serio e competente della questione.

Spiace constatare come alcune forze politiche giochino sulle difficoltà oggettive delle persone per meri fini elettorali. Ma le strumentalizzazioni politiche e le “faide” all’interno della maggioranza per noi devono lasciare il tempo che trovano.

Cardano mozione via roma – MALPENSA24