Il paese del Grande fratello. Tamborini: «Ora Mornago è tutto video sorvegliato»

grande fratello tamborini mornago

MORNAGO – «Abbiamo investito quasi 60 mila euro in telecamere e dal 2014 a oggi la strumentazione dedicata alla video sorveglianza è stata incrementata dal 300 per cento». Davide Tamborini, sindaco uscente e candidato per il secondo mandato mette lì sul tavolo questi due numeri significativi e che focalizzano uno degli argomenti di battaglia elettorale, la sicurezza, che però nella vita quotidiana delle comunità spesso è un problema.

La black list del Lince

«Grazie al piano predisposto di video sorveglianza ogni ingresso al paese sarà sotto controllo – continua Tamborini – grazie a Lince, la telecamera in grado di leggere le targhe, inviare i dati e incrociarli con la speciale black list delle vetture già segnalate e senza revisione, assicurazione o giudica sospette. Queste telecamere sono tutte collegate con un data base condiviso tra tutte le forze dell’ordine». Strumenti che sono integrati con le telecamere di contesto, ovvero quelle puntate su una serie di punti sensibili del paese: «Abbiamo messo sotto controllo luoghi pubblici quali parchi, scuole, palestra e parcheggi – ha continuato il sindaco – e questo piano mirato ad aumentare la sicurezza reale e percepita ha già dato i suoi frutti. Grazie alle immagini delle telecamere, infatti, sono già stati presi tre ladri che avevano rubato in case di mornaghesi».

Mornago un paese sicuro

Detto questo però Tamborini definisce Mornago «un paese tutto sommato sicuro. Certo non dobbiamo abbassare la guardia e continuare a lavorare. Anche in sinergia, come stiamo facendo, con le altre forze dell’ordine e i carabinieri della stazione di Mornago. Solo grazie a un lavoro di rete possiamo dare ai cittadini un controllo del territorio efficace e mettere in atto una serie di azioni di prevenzione».

grande fratello tamborini mornago – MALPENSA24