Cassano, a don Gabriele Gioia la benemerenza civica 2018

don Gabriele Gioia

CASSANO MAGNAGO – E’ don Gabriele Gioia il cittadino benemerito del 2018. Così ha deciso il consiglio comunale di Cassano Magnago all’unanimità, riconoscendo al parroco e responsabile della Comunità pastorale di San Maurizio il ruolo di preziosa guida spirituale da dieci anni in città.

Le motivazioni

Come da tradizione, la benemerenza verrà consegnata sabato 22 settembre, giorno in cui si celebra san Maurizio, patrono della città di Cassano Magnago. Ma le motivazioni  ufficiali sono già state rese note: «Per la decennale guida della Comunità pastorale di San Maurizio, da lui sempre servita con fervore e scrupoloso impegno. Per aver contribuito con la sua instancabile attività, alla crescita civile e religiosa della nostra comunità, riuscendo in una visione sempre di unità a mantenere vive le tradizioni locali, le specificità singolari delle tre parrocchie e quindi della nostra gente, con il grande coinvolgimento della cittadinanza». E ancora: «Per essersi prodigato con assiduità nell’opera educativa a favore dei giovani, verso i quali ha sempre mostrato particolare attenzione e affetto. Ne sono un esempio significativo gli investimenti in tutti gli oratori, di cui è stato così valorizzato l’essenziale ruolo formativo, non solo per la vita cristiana, ma anche per la coscienza civica e sociale delle nuove generazioni».

Una scelta unanime

Al tavolo della conferenza capigruppo, l’organismo deputato all’assegnazione della benemerenza civica, erano arrivati tre nomi. Ma la scelta è ricaduta su don Gabriele Gioia e soltanto su di lui, perché da alcuni anni l’amministrazione ha deciso di premiare una sola persona all’anno. «Una scelta dettata da due fattori: valorizzare il cittadino benemerito e rendere ancora più prestigiosa la benemerenza civica», ha ricordato in aula il presidente del consiglio comunale Angelo Palumbo (Forza Italia).

don gabriele gioia – MALPENSA24