Cassano: botte alla moglie, minacce alla datrice di lavoro: 40enne in manette

busto violenza donne

CASSANO MAGNAGO – Botte alla moglie, minacce alla datrice di lavoro. Cassanese di 40 anni in manette per maltrattamenti in famiglia e stalking. I carabinieri della stazione di Cassano Magnago hanno eseguito la misura di custodia cautelare in carcere emessa dal gip di Busto nella serata di ieri, martedì 9 luglio.

La datrice di lavoro minacciata dal quarantenne

Purtroppo un altro caso di violenza nei confronti delle donne dopo quelli già registrati nel sud della provincia nelle scorse settimane. Il quarantenne ha anche precedenti per droga e era già stato sottoposto alla misura di prevenzione dell’obbligo di sorveglianza speciale con obbligo di soggiorno nel comune di residenza, successivamente la misura di prevenzione era stata interrotta per affidamento in prova ai servizi sociali. L’uomo, tuttavia, non ha smesso di maltrattare la moglie. A quanto pare, stando alle indagini degli inquirenti, è stato proprio il rapporto con la moglie, morboso e violento, a spingere il quarantenne a sfogare le proprie frustrazioni anche sulla datrice di lavoro. Minacciata e perseguitata dal quarantenne. Che adesso si trova in carcere.

cassano botte minacce arresto – MALPENSA24