Castellanza, asili nido e materne: rette sospese fino alla ripresa della didattica

castellanza sindaco cerini rette asili

CASTELLANZA – Rette nidi e asili: sospese. Si torna a pagare quando riapriranno le scuole e riprenderanno le lezioni. La decisione ufficiale dell’amministrazione comunale dell’amministrazione è arrivata nelle scorse ore. A spiegarlo una nota ufficiale di Palazzo Brambilla.

In questo momento di emergenza sanitaria nazionale che ha determinato, tra le altre cose, anche la chiusura dei Servizi Educativi dallo scorso 24 febbraio, l’amministrazione, in accordo con le Direzioni dei Servizi 0-6 anni convenzionati, ovvero i nidi comunali Soldini e don Tacchi e le scuole dell’infanzia “E. Cantoni” e “L. Pomini” e le relative sezioni primaver,  si sta adoperando affinché non vi siano oneri a carico delle famiglie per i periodi di chiusura.

Il Comune, infatti, provvederà all’approvazione di specifico atto di indirizzo per garantire la copertura totale del costo delle rette, tenuto conto degli accordi con le rispettive Direzioni delle scuole, sospendendo così i pagamenti degli interi importi da parte delle famiglie.

 

«Considerati i pesanti disagi dovuti alla sospensione delle attività educative – dichiara il sindaco Mirella Cerini – il Comune è vicino alle famiglie dei bambini frequentanti i servizi educativi convenzionati con un intervento concreto di supporto economico che nasce dalla sinergia con gli Enti gestori delle scuole». Tale intervento assicurerà alle scuole di raggiungere la copertura totale delle spese di gestione per i mesi di chiusura. I pagamenti delle rette e dei servizi da parte delle famiglie riprenderanno alla riapertura delle scuole che avverrà secondo le indicazioni ministeriali.

castellanza asili materne rette – MALPENSA24