Deserto nei cieli a Natale. Santo Stefano a Malpensa con 90 voli

malpensa natale voli

MALPENSA – La zona rossa imposta dal governo italiano su tutto il territorio nazionale, la crisi perdurante del trasporto aereo che si trascina da mesi e un giorno speciale, quello di Natale, in cui per tradizione gli aerei in volo sono sempre meno rispetto alla settimana precedente caratterizzata dal classico esodo invernale. Sono questi tre fattori che, ieri 25 dicembre, facevano apparire lo spazio aereo italiano quasi completamente sgombro.

Cieli sgombri

L’immagine di Flight radar (qui sotto) pubblicata ieri dal portale Italiavola mostrava un cielo libero come non si vedeva da anni. Non che a Natale si sia mai volato moltissimo (tant’è vero che fino a due anni fa il Terminal 2 di Malpensa rimaneva chiuso il 25 dicembre perché easyJet non programmava nemmeno un volo), ma i numeri di quest’anno mostrano un calo di circa il 45 per cento rispetto al Natale 2019.

malpensa natale voli

Santo Stefano a Malpensa

Oggi Malpensa mostra già un deciso aumento di voli. Compatibilmente con l’attuale periodo di restrizioni si contano nel settore passeggeri più di novanta tra decolli e atterraggi. Molto attive per Santo Stefano le quattro low cost (easyJet, Vueling, Ryanair e Wizz Air), in particolare verso le destinazioni del Sud Italia ma anche verso le principale città europee.  Nella giornata odierna sono numerose anche le destinazioni intercontinentali servite, tra cui Dakar, Colombo, Addis Abeba, Minsk, Abu Dhabi, Doha, Kiev, Il Cairo, Tunisi, Teheran, Mosca e Casablanca.

easyJet rompe la tradizione di Natale. Per la prima volta vola il 25 dicembre

malpensa natale voli – MALPENSA24