Cardano e Turbigo unite per beneficenza: la corsa di dnata passa da Malpensa

dnata cardano turbigo corsa

MALPENSA – Una corsa che ha unito tutti i continenti per fare del bene. Oltre 15.000 dipendenti di dnata in tutto il mondo si sono uniti e hanno preso parte all’attività di raccolta fondi dnata runs the world organizzata dalla società con l’obiettivo di aiutare il prossimo e fare la differenza positiva nella vita degli altri.

Da Sydney a San Francisco

In tutti i continenti, da Sydney a San Francisco, squadre di 26 paesi hanno aderito alla sfida per percorrere la distanza combinata della circonferenza del mondo, 40.075 chilometri, impegnandosi a raccogliere fondi in 80 località. Il team dedicato di dnata ha notevolmente superato il suo obiettivo completando un totale di 49.800 km e raccogliendo circa  400mila dollari da devolvere in beneficenza anche attraverso lotterie, vendite di torte e lezioni di ginnastica organizzate durante l’evento principale. Attraverso la sua rete globale, dnata ha collaborato con diverse organizzazioni benefiche non governative nei settori dell’istruzione, della ricerca medica, della conservazione della fauna selvatica e del lavoro umanitario. Ogni squadra ha selezionato l’organizzazione benefica cui devolvere gli importi raccolti localmente. dnata in Italia, attraverso Airport Handling e dnata srl, ha scelto di impegnarsi nel campo dei bambini malati e ospedalizzati.  Il ricavato verrà devoluto alle associazioni Comitato Maria Letizia Verga e Abio Onlus. Le camminate di Cardano al Campo e Turbigo hanno raccolto un totale di 1070 km.

dnata cardano turbigo corsa

Obiettivo raggiunto

Gary Chapman, presidente di dnata, ha dichiarato: «Da quando abbiamo lanciato dnata4good, il nostro programma globale di responsabilità sociale delle imprese, migliaia di nostri colleghi hanno supportato i nostri partner di beneficenza attraverso la raccolta di fondi, donazioni e persino il volontariato in prima linea nelle comunità in cui operiamo. dnata runs the world ha mobilitato a livello globale e a un livello completamente nuovo. Ringrazio tutti i miei colleghi, i partner e gli sponsor di dnata per il loro contributo al successo di questa iniziativa. Insieme, continueremo i nostri sforzi per determinare un impatto positivo sul mondo che ci circonda».

L’impegno dell’Italia

«Un risultato davvero significativo. Tenete conto che in ogni continente – spiegano i promotori – squadre di 26 Paesi hanno aderito all’evento, impegnandosi a raccogliere fondi in 80 località. Nello specifico, poi, il team dedicato di Dnata ha ampiamente centrato il suo obiettivo, completando un totale di 49.800 chilometri e raccogliendo circa 400 mila dollari che verranno devoluti in beneficenza». Più parti e più realtà (organizzazioni benefiche non governative nei settori dell’istruzione, della ricerca medica, della conservazione della fauna selvatica e del lavoro umanitario), insomma, unite partendo dal presente per guardare con particolare attenzione al futuro. «Ogni squadra, inoltre, ha scelto a chi devolvere gli importi – continuano – In Italia, ad esempio, Dnata, attraverso Airport Handling e Dnata srl, ha deciso di impegnarsi (con le camminate di Turbigo e Cardano, appunto) nel campo dei bambini malati e ospedalizzati, donando il ricavato a Comitato Maria Letizia Verga e Abio Onlus».

LEGGI ANCHE:

dnata cardano turbigo corsa – MALPENSA24