Gallarate, truffa finisce in rapina: anziana spintonata da finti addetti alla rete idrica

angera botte ubriachi pasquetta

GALLARATE – «Buongiorno, siamo tecnici per il controllo della rete idrica. Ci fa entrare per un controllo?». E la truffa si trasforma in rapina impropria. La vittima, una pensionata ottantenne, è stato strattonata e spinta dai malviventi che sono fuggiti con tutti i monili in oro che sono riusciti ad arraffare.

Spintonata e buttata a terra

Il colpo è stato messo a segno nella mattinata di oggi, giovedì 21 febbraio, a Gallarate, nel rione di Crenna. I due malviventi hanno preso di mira, come spesso accade, una donna anziana sola in casa al momento della truffa. Solita routine: i due, italiani, ben vestiti, molto educati, hanno dichiarato di essere due tecnici addetti al controllo del rifornimento di acqua in zona. A loro dire erano stati segnalati dei problemi di pressione. Un veloce controllo avrebbe messo la pensionata al riparo da eventuali disagi. La donna ha fatto entrare i due ragazzi. Sempre lo stesso copione: uno dei due ha imbonito la vittima con chiacchiere e carinerie di ogni genere, l’altro si è introdotto in casa iniziando a rovistare alla ricerca di preziosi. A quanto pare ha trovato quello che cercava, per lo più ricordi di famiglia, per un ammontare ancora in fase di quantificazione. La donna si è però insospettita a un certo punto. I due, alla mal parata, sono fuggiti spintonando e strattonando l’anziana che, capita la situazione, ha cercato di trattenerli. La coppia di truffatori-rapinatori è riuscita a fuggire. La donna, per fortuna illesa, ha dato l’allarme. Sul colpo indagano i carabinieri della compagnia di Gallarate. Le forze di polizia rinnovano l’appello a non aprire mai a degli sconosciuti, ricordando chi i truffatori si spacciano per qualunque cosa: da falsi carabinieri e poliziotti a tecnici di acqua, gas e luce sono a spacciarsi per funzionari dell’Inps. Mai aprire e chiamare sempre il 112.

gallarate truffa anziana – MALPENSA24