I Sabati Leghisti si tengano fuori dal municipio di Gallarate

silvestrini sabati leghisti gallarate

Leggiamo con stupore della iniziativa del Sindaco Andrea Cassani e della Lega: le mattine del sabato saranno dedicate a incontri con il personale politico della Lega.

Non c’è nulla di sbagliato nel voler approfittare del favorevole momento politico per ampliare l’area di consenso, la politica si nutre di proposte e della loro più ampia comunicazione.

Noi non contestiamo per nulla il “Sabato Leghista”, salvo il fatto che gli incontri con il personale politico della Lega saranno ospitati a Palazzo Borghi, la casa di tutta la comunità civica di Gallarate.

Al netto della correttezza degli atti,  gli spazi di Palazzo Borghi sono  affittabili, noi mettiamo in evidenza il senso dell’opportunità, l’assenza di estetica politica che da forma si fa sostanza.

La qualità della democrazia di una comunità si misura dal rispetto delle regole e dalla responsabilità della classe di governo, capace di rivolgersi a tutti indistintamente, non solo a alcuni settori o gruppi di consenso.

Non è puritanesimo politico, è un invito a tutti a ricordare quanto è preziosa la distinzione tra partiti e istituzioni. Troppe volte nella storia di questo paese tale distinzione si è annacquata e affievolita, e tutte quelle volte hanno coinciso con le pagine più oscure della nostra storia repubblicana.

Invitiamo dunque il Sindaco e gli esponenti della Lega a pensare a un luogo diverso per i loro incontri e chiediamo al Presidente del Consiglio Donato Lozito di farsi garante fattivo delle Istituzioni che rappresenta.

Margherita Silvestrini
(consigliere comunale del Pd di Gallarate)

sabati leghisti gallarate – MALPENSA24