GIAN LUCA ROSSI: “Quando Conte parla di grossi errori non rimpiange le cessioni di Icardi, Nainggolan e Perisic”

rossi

 

Stanno facendo discutere le parole di Antonio Conte. Il mister nerazzurro non è stato tenero con la società nel post Borussia. Il giornalista televisivo, popolare volto nerazzurro, Gian Luca Rossi, sta dalla parte di Conte, almeno per quel che riguarda la sostanza. Anche a lui però non è piaciuta la tempistica, l’opportunità di quelle dichiarazioni: “La partita col Borussia è lo specchio di quello che potrà essere la nostra stagione. Come ho sempre detto l’Inter può arrivare fino a un certo punto, ma chiedergli lo scudetto non è giusto. Nel merito capisco il suo sfogo perché è un vincente e non gli si può dire di aspettare un triennio per vincere. Quando prendi Conte lo sai e devi metterlo in conto”. Il mercato estivo è un cruccio di Conte: “Lui voleva Dzeko e un altro centrocampista e sa perfettamente che in otto mesi non può arrivare a vincere lo scudetto. Sono convinto ad esempio che con uno come Vidal non avremmo perso ieri sera”. Rossi ha analizzato il momento di Conte anche con riferimento alle sue dichiarazioni ultime in cui ha parlato di “grossi errori” da parte della società in estate. Qualcuno ha ipotizzato che il riferimento fosse a giocatori come Nainggolan, Icardi e Perisic. Rossi ha smentito categoricamente che così possa essere. “Non c’è nessun rimpianto – sottolinea Rossi – per quei tre. Sicuro. Non li vuole vedere neanche dipinti. Lui ha sempre ripetuto che gli altri hanno aggiunto giocatori mentre noi abbiamo sostituito. Vorrebbe avere la possibilità di ampliare le turnazioni di qualità. Ma uno come Conte avrebbe avallato certe cessioni se fosse stato contrario? Mai nella vita. Sull’opportunità di rilasciare certi dichiarazioni ha sbagliato tuttavia perché stiamo parlando di uno che guadagna 11 milioni di euro annui. Ha ragione quando dice che Sensi e Barella non hanno esperienza di Champions, ma sarebbe stato meglio evitare di dirlo pubblicamente. Questo però dà la dimensione della rosa dell’Inter che ancora non è attrezzata per competere per certi livelli. Lui va compreso, si è fatto prendere dall’ansia”. Infine sulle possibilità Champions dell’Inter: “Secondo me – ha concluso il giornalista – ottimisticamente abbiamo il 40 per cento di possibilità di farcela a superare il turno. Non credo il Barcellona sbagli due partite di fila. Sono convinto battano il Dortmund arrivando a Milano a 11. Noi vinciamo a Praga, ma poi anche se dovesse già essere qualificato non credo sarà facile battere il Barcellona”.

Gian Luca Rossi Malpensa24